>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Reddito di Cittadinanza per italiani e stranieri: siamo davvero pronti?

Parte il Reddito di Cittadinanza: Gaetano Pecoraro è entrato nelle vite di chi spera in questo sostegno

Si stima che 5 milioni di italiani faranno richiesta per il Reddito di cittadinanza, la nuova forma di sostegno economico fortemente voluta da Luigi di Maio e dai Cinque Stelle.

I vincoli per poterlo richiedere dovrebbero essere molto stretti e per chi prova a fare il furbo è previsto anche il carcere.

Gaetano Pecoraro è entrato nelle vite e nelle case di alcune persone che faranno richiesta per cercare di capire come potrebbe cambiare la loro vita se ottenessero il Reddito di cittadinanza.

Con Gaetano Pecoraro siamo andati a conoscere chi lo chiederà. Lo abbiamo fatto a Milano, nella “città del business”.

La prima persona che incontriamo è Patrizia. Si mantiene facendo le pulizie nelle case, alloggia al dormitorio pubblico e mangia alla mensa Opera Pia San Francesco. Poi c’è Christian, trentenne disoccupato che dorme nella casa comprata dai genitori. Fa lavori saltuari, l’ultimo è stato il netturbino ma dopo qualche mese l’hanno lasciato a casa. 

Rosaria, mamma single di due figli, vive con loro nella casa comprata con il marito. Dopo il divorzio lui non ha più dato niente per il mutuo e Rosaria ha dovuto scegliere tra spendere per bollette e figli o il mutuo. Ha scelto di non pagare il mutuo e la casa è finita all’asta ed è stata venduta.

Incontriamo anche un lavoratore straniero che vive in Italia da 20 anni. Anche lui ha diritto al reddito di cittadinanza.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.