>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Rissa all'ospedale di San Benedetto del Tronto: picchiati 5 infermieri | VIDEO

Scena incredibile nel pronto soccorso: alcuni pazienti hanno litigato e si sono messi le mani addosso. Gli infermieri sono intervenuti per dividerli ma sono stati aggrediti. Noi de Le Iene con Gaetano Pecoraro vi raccontiamo qualcosa di completamente diverso: gli ospedali da sogno in Italia

Insulti, pugni e aste delle flebo usate come armi: l’incredibile scena è avvenuta al pronto soccorso dell’ospedale di San Benedetto del Tronto in provincia di Ascoli Piceno, dove sei pazienti avrebbero iniziato a litigare dopo un incidente stradale. I contendenti, dopo aver già discusso per strada, si sono affrontati dentro all’ospedale e per dividerli sono intervenuti cinque infermieri che sarebbero rimasti a loro volta feriti.

Gli infermieri sono intervenuti anche per evitare che altri pazienti presenti rischiassero di essere feriti. Sul posto sono intervenuti sia gli agenti del Nucleo operativo della polizia sia alcune guardie giurate.

Noi de Le Iene vi stiamo raccontato ospedali che, per fortuna, fanno parlare di loro in modo del tutto diverso: sono gli ospedali da sogno, quelle eccellenze italiane di cui andare fieri. Gaetano Pecoraro è andato al Bambin Gesù di Roma, dove si sta cercando di curare la leucemia nei bambini con una terapia innovativa.

La dottoressa Francesca Del Bufalo gli racconta come funziona questa tecnica: “Si prendono delle cellule del bambino, si modificano geneticamente così diventano capaci di riconoscere le cellule affette da leucemia o neuroblastoma ed eliminarle”.

Il nome di questa terapia è Car-T. Dal sangue del bambino malato vengono estratti i Linfociti T, poi il dna di queste cellule viene modificato in laboratorio, alla fine i linfociti potenziati lottano contro il tumore e lo eliminano.

Questa ricerca è partita negli Stati Uniti ma l’Italia ha dato un grande contributo con il lavoro di Franco Locatelli, il direttore del reparto di Oncoematologia del Bambin Gesù di Roma. “Sono solo uno che prova a fare il suo lavoro nel modo migliore possibile”, ha raccontato a Pecoraro nel servizio che potete vedere qui sopra.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.