>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Sorda e con un ritardo cognitivo: fuga d'amore o rapimento? | VIDEO

Antonella è sorda e ha un ritardo cognitivo: sono le sorelle che si sono sempre prese cura di lei. Un giorno sparisce: il fidanzato l’ha portata via per vivere per sempre con lei. Nina prova a sistemare le cose

Antonella sorda fin dalla nascita è scomparsa da casa il 3 dicembre 2018. Le sorelle ci raccontano che non hanno più sue notizie: “Ce l’hanno rubata”. L’unica cosa che sanno di lei è che è innamorata pazza ed è con il suo fidanzato Giovanni, sordo anche lui.

In questa storia c’è anche un altro protagonista, Rosa, la mamma di Giovanni. Antonella non è solo sorda, fin dalla nascita è stata seguita dai servizi sociali per un ritardo cognitivo medio. Come se nel corpo di una ragazza, ci fosse una bambina di 8 anni. Le viene diagnosticata anche una dipendenza affettiva e una generale incapacità nel gestire le relazioni, questo significa che Antonella è facilmente “adescabile”.

Un giorno, mentre è a un incontro scolastico tra ragazzi sordi conosce Giovanni. Dopo due giorni si fidanzano e con il benestare delle famiglie si incontrano di nuovo. Lui è un gentiluomo che si presenta all’appuntamento con una rosa rossa. La storia va avanti e lui le regala un anello di fidanzamento. Insomma, fa sul serio. Antonella è contenta, le sorelle sono felici, tutti pensano che sia un bravo ragazzo. Poi l’idillio si rompe.

Antonella cambia umore con le sorelle. Smette di cercarle e interagire con loro, all’improvviso è distaccata, l’unica cosa che le interessa è stare al telefono. Elisa, una delle sorelle le spia il telefono e scopre una valanga di messaggia tra Antonella e la suocera Rosa. Rosa è invadente, chiede cosa fa, dove va, si fa mandare foto della coppia. Elisa allora parla con la suocera, che le dice: “Sono una coppia bellissima, sono pronti per avere un figlio, abbiamo già la casa pronta, non vedo l’ora di diventare nonna”. La sorella fa presente che Antonella non è pronta per quelle cose. Ma Rosa la accusa di “trattare sua sorella come una handicappata”.

Le sorelle corrono ai ripari. Antonella non andrà più a casa di Giovanni. Lui però, può venire quando vuole. Rosa però riesce a parlare con Antonella e le insinua il dubbio che le sorelle voglia far lasciare lei e il suo fidanzato. Accusa anche le sorelle di volersi tenere stretta Antonella per via della pensione di invalidità di 900 euro che percepisce da qualche mese.

Poi qualche giorno dopo, Antonella sparisce. Pensano subito a Rosa che però risponde che “non sa niente ma che comunque le ritiene responsabili della scomparsa”. La famiglia di Antonella denuncia ma le denunce non portano a niente. Dai social scoprono che è insieme a Giovanni. Appaiono come una coppietta innamorata tutta selfie ma loro non accettano di perdere per sempre la loro sorellina. Proprio grazie a quelle foto riusciamo a individuare la casa dove vivono Antonella e Giovanni, non è la stessa dove si incontravano a Napoli.

Nina va a cercarla con la migliore amica di Antonella, Oliana, e con il cagnolino Bobby. Ma anche se passiamo due ore sul pianerottolo e lei ci guarda dallo spioncino, non aprirà mai quella porta.

Non ci resta che andare da Rosa che non vuole accettare la realtà, o meglio vuole imporre la sua. Antonella è innamorata di suo figlio e non vuole più vedere la sua famiglia. Addirittura sostiene che le sorelle la picchiassero. Per la legge in questa storia va tutto bene, sembra che “Antonella è maggiorenne” sia la frase magica che aggiusta tutto.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.