>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il santone, la masturbazione e le pene karmiche: indagano i carabinieri | VIDEO

I carabinieri avrebbero ascoltato le versioni del santone di Acquapendente, in provincia di Viterbo, e della ragazza di 24 anni, la cui mamma ha contattato Le Iene, come ci ha raccontato Veronica Ruggeri

Anche i carabinieri sembra si stiano interessando del santone Lino che cura le pene karmiche con la masturbazione femminile. Veronica Ruggeri ci ha raccontato la storia di questa ragazza di 24 anni che rischia di essere la schiava sessuale dell’uomo di Acquapendente in provincia di Viterbo. Dopo il servizio de Le Iene che potete vedere qui sopra, entrambi pare siano stati sentiti dai carabinieri, a cui la mamma della giovane ha presentato denuncia.

I militari si sarebbero presentati a casa dell’uomo di 60 anni. Un’abitazione piena di libri orientali da cui lui dice di aver ricevuto gli insegnamenti che dispensa alle sue allieve. Qui però non avrebbero trovato traccia della ragazza, che invece sembra viva da sola in un’altra casa poco distante. I due pare non si vedano come previsto dall’ordinanza di non avvicinamento che pende sul santone. L’uomo infatti deve stare lontano da lei almeno 100 metri. È bene precisare che lei è maggiorenne e in tutta questa vicenda sembra essere consenziente.

Come lei stessa ha raccontato alla nostra Veronica Ruggeri. “Mi fa male sapere che invade la mia vita e che si mette nella mia testa”, dice la ragazza riferendosi alla madre. “Io non le ho chiesto di  fare quello che sta facendo e non mi sta aiutando. Mi crea solo problemi, io a Lino posso solo dire grazie”.

È proprio la mamma a contattare Le Iene. “Da quando ha conosciuto Lino mia figlia si è trasformata nella sua schiava sessuale e si è allontana da me”. La ragazza lascia la sua famiglia per trasferirsi ad Acquapendente, dove vive il santone. La madre però vuole vederci chiaro e con uno stratagemma lascia un registratore nell’abitazione della figlia che registra tutto. “Ti sei stancata di essere la mia puttana, questa è la verità”, lui le dice nella registrazione. Arriva a costringerla a urinare sulla foto della madre per risolvere i loro conflitti. La ragazza sembra consenziente, ma non si capisce quale sia il motivo che la porta a fare tutto questo.

È innamorata di lui o crede che il maestro con il sesso la possa aiutare spiritualmente? E’ la domanda che in tanti si fanno e ad Acquapendente in molti hanno notato questo rapporto tra i due. “Una volta lui si è urinato addosso e lei è corsa ad asciugarlo a mani nude”, racconta un negoziante che ha assistito alla scena.

Ora dopo il nostro servizio anche i carabinieri sembra vogliano fare chiarezza sulla vicenda.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.