>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Muore dopo il fermo dei carabinieri: infarto o è stato soffocato? | VIDEO

Vincenza Sapia, un ragazzo con problemi psichiatrici, è morto d’infarto dopo essere stato fermato dai carabinieri. Questa versione non convince tutti, e c’è chi dice che sia stato soffocato. Stasera dalle 21.10 su Italia1 nel servizio di Alessandro Politi cercheremo di fare luce su questo caso

Vincenzo Sapia è morto 5 anni fa dopo un fermo dei carabinieri. Secondo l’autopsia del primo medico che ha esaminato il corpo si tratta d'infarto. Accanto a questa versione altri medici legali non escludono che invece la morte sia avvenuta per soffocamento. A questa ipotesi, la famiglia ne aggiunge una seconda, sostenendo che ci possano essere state delle possibili procedure inadeguate per gestire la situazione da parte delle forze dell’ordine.

È successo a Mirto Crosia, in Calabria, un paesino con pochi abitanti. Tutti conoscevano Vincenzo, un ragazzone con problemi psichiatrici ma innocuo, come la mamma Isabella racconta alla Iena Alessandro Politi.

“Lui è morto nelle mani loro, non può essere una morte per cause naturali”, dice la sorella.

La Iena ha incontrato i protagonisti di questa vicenda per fare chiarezza sul caso.

Questa sera a Le Iene dalle 21.10 su Italia1.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.