>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Uccise Sara Di Pietrantonio, ergastolo all'ex fidanzato: pena aumentata per stalking

Vincenzo Paduano ha ucciso e dato fuoco al corpo di Sara il 29 maggio del 2016. Noi de Le Iene lottiamo da sempre contro tutte le violenze sulle donne. Nina Palmieri ci ha raccontano la storia simbolo di Anna Rosa, ovvero la tragica cronaca di un femminicidio annunciato

È stato condannato all’ergastolo Vincenzo Paduano, l’uomo che uccise e diede fuoco al corpo dell’ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, 22 anni, il 29 maggio 2016 in via della Magliana a Roma. 

Lo hanno appena deciso i giudici della Corte d'Appello, dopo che la Cassazione ha disposto in aprile un nuovo processo di secondo grado: il reato di stalking non doveva essere assorbito da quello di omicidio, come invece fatto nel corso del primo processo d'Appello conclusosi con una condanna a 30 anni. Paduano è stato così condannato sia per omicidio che per stalking: così si è arrivati all’ergastolo.

Sara Di Pietrantonio e Vincenzo Paduano avevano avuto una relazione di un paio d’anni: nella primavera del 2016 la ragazza lo aveva lasciato, stanca delle pressioni psicologiche e delle gelosie del ragazzo. Il 28 maggio si erano visti, lei gli aveva ribadito la sua decisione. Poche ore dopo Paduano l’ha seguita, ha speronato la sua auto e l’ha costretta a fermarsi in via della Magliana. Lì l’ha prima strangolata e poi ha dato fuoco al cadavere.

Noi de Le Iene vi abbiamo raccontato con Nina Palmieri,nel servizio che vedete qui sotto, di un altro femminicidio, quello di Anna Rosa Fontana, simbolo di troppe tragedie annunciate.

La donna aveva fatto molte denunce, era stata addirittura già accoltellata dall'ex che viveva libero a 200 metri da casa sua. La storia è finita con il suo omicidio, davanti agli occhi del figlio. Come in tanti, troppi altri casi in un cui uno stalker diventa assassino e la legge non riesce a fermarlo

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.