>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Costretta alle nozze a 11 anni in Iran: Le Iene e le spose bambine | VIDEO

Le immagini delle nozze tra la bimba e un 22enne hanno scatenato un acceso dibattito in Iran, dove l’ondata di indignazione ha spinto i giudici ad annullare il matrimonio. Con Luigi Pelazza abbiamo raccontato questa vergogna, che non è poi così lontana da noi

Un vestito bianco, un leggero trucco e il velo sui i capelli: una bambina di 11 anni è stata costretta a sposarsi in Iran, e il video dell’unione è diventato virale, assieme all’indignazione. Seduto sul divano accanto a lei si vede il futuro marito, un uomo di 22 anni, circondato da persone che festeggiano. La scena ha riportato d'attualità il dramma delle spose bambine in Iran.

"Si sono uniti per conoscersi, ma il matrimonio vero e proprio si sarebbe celebrato solo tra sei anni", ha provato a spiegare Hassan Negin Taji, procuratore provinciale, all'agenzia di stampa locale Isna. "Abbiamo annullato il matrimonio cosicché possano sposarsi a tempo debito”. E ora il promesso sposo e i genitori della bambina dovranno comparire davanti ai giudici: rischiano fino a sei anni di carcere.

Il numero delle spose bambine in Iran è inquietante: i dati diffusi dall'Iran national organization for civil registration, sostengono che da marzo 2013 a marzo 2017 sono state 1.007 le spose bambine di età inferiore ai 10 anni, oltre 190mila quelle di età inferiore ai 14 anni.

Noi de Le Iene ci siamo occupati, in un servizio di Luigi Pelazza del 5 aprile 2017, che vedete qui sotto, dell’orrore delle spose bambine che non è poi così lontano da noi. Siamo andati in Albania, in un paese a 90 chilometri dalla capitale Tirana, e abbiamo incontrato Margherita, una ragazzina di 13 anni promessa in sposa dal padre

“Un conoscente ha proposto a mio fratello un fidanzato per la figlia e lui ha accettato. Il ragazzo ha 25 anni e la bambina 13”, ci ha spiegato lo zio della piccola. “Lei è già sua”, dice il padre di Margherita, “ma lui non la prende finché lei non finisce la scuola”. Finita la scuola Margherita avrà appena 15 anni.

Per la legge albanese questa unione è un reato, ma la tradizione è così radicata che di solito nessuno interviene per fermarla. “La legge non può fare nulla, è successo anche a mia sorella, a 14 anni è stata promessa sposa e a 16 c’è stato il matrimonio”, racconta il futuro marito della piccola Margherita, che non sembra preoccuparsi dell’età della ragazza.

“Noi ci amiamo”, risponde. Ma quando parliamo con Margherita, emerge tutta l’ingenuità e l’insicurezza dei suoi 13 anni. “Ci siamo visti in tutto 5 volte. Lui mi piace, è educato”. Ma quando le chiediamo se è sicura di quello che sta facendo, risponde con un timido “non lo so”.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.