>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Stop alla plastica: il Barba Challenge per l'ambiente | VIDEO

Sulla scia dell’attore Jason Momoa del Trono di Spade, Nicolò De Devitiis ha chiesto a personaggi famosi italiani di tagliarsi la barba per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente. Secondo voi chi si è rifiutato?

“Lo sto facendo per sensibilizzare. La plastica sta uccidendo il nostro pianeta”, mentre si taglia la lunga barba su cui ha costruito un’intera carriera Jason Momoa, famoso attore del Trono di Spade, lancia un messaggio importante. È una sorta di sfida, che invita tutti a sostituire la plastica con l’alluminio, che, come spiega Momoa, grazie al riciclaggio torna indietro intatto in 60 giorni, proprio come la barba!

Nicolò De Devitiis lancia la stessa sfida ai nostri personaggi famosi. Chi accetterà di tagliarsi la barba per l’ambiente?

Ma prima vediamo quanto sono preparati quando si parla di raccolta differenziata. Dove si butta lo scontrino? “Nella carta”, risponde deciso il calciatore Andrea Pirlo. “Non è umido”, dice deciso Facchinetti. Ma a spararla più grossa è Ignazio Moser: “Nella plastica?”. Sbagliato! Si butta nell’indifferenziata.

E mentre Fabio De Luigi chiede suggerimenti, i cantanti del Volo ci stupiscono sui trasporti: “Noi ci muoviamo col bikesharing”. Saranno davvero tutto bravi come dicono?

Secondo uno studio Onu abbiamo solo 12 anni prima che la Terra vada in tilt. Sarano disposti a tagliarsi la barba per salvare il nostro pianeta?

“Senza barba sono un bruco”, dice preoccupato De Luigi.

Al grido “per l’ambiente!” tutti hanno accettato tranne tre. Chi saranno secondo voi i disertori?

Ora tocca a voi. Pubblicate i vostri video con l’hashtag #barbachallenge e fate un gesto concreto: basta bottiglie di plastica, comprate una borraccia!

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.