>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Studenti in difficoltà con lo studio: i politici vanno meglio? | VIDEO

Tantissimi studenti italiani sono in difficoltà nel leggere un testo scritto. I nostri politici se la cavano meglio? Sabrina Nobile è andata a metterli alla prova, ma i risultati non sembra essere esattamente incoraggianti…

Da una recente ricerca dell’Ocse, risulta che uno studente su quattro non riesce a comprendere un testo scritto. Colpa della scuola? Colpa degli smartphone? Ma soprattutto, chi meglio dei nostri politici potrebbe aiutarci a rispondere a questa spinosa domanda? La nostra Sabrina Nobile è andata a parlare proprio con i parlamentari per capire quanto ne sappiamo delle notizie che si leggono ogni giorno sul giornale. E purtroppo l’esito non è stato esattamente confortante…

Il leader laburista del Regno Unito, Jeremy Corbyn, è sulla graticola dopo la cocente sconfitta subìta alle elezioni. I nostri rappresentati alla casa della democrazia, però, lo sanno chi è il povero Corbyn? Il capo del governo dell’Ungheria, secondo un parlamentare del M5s. Macché, per un esponente della Lega stiamo parlando di un politico di Israele! Non un semplice politico, ma addirittura il ministro degli Esteri israeliano, rilancia una sua collega di partito. E infine c’è chi ammette candidamente la sua ignoranza, come fa un onorevole parlamentare di Forza Italia.

È arrivato il momento di testare la conoscenza di un classico della lirica italiana, la Tosca di Giacomo Puccini che ha aperto la stagione teatrale alla Scala. Chi sarà mai l’autore di questo capolavoro per i nostri politici? “Verdi!”, ci dice un parlamentare forzista. “A me piace Venditti”, sentenzia un pentastellato. “La Tosca non è mia cugina”, ci ricorda un altro onorevole. E le gaffe purtroppo non sono finte qui, come potete sentire nel servizio qui sopra. Se i politici sono lo specchio del popolo che rappresentano, probabilmente gli studenti dunque sono almeno in buona compagnia. “Bisogna guardare i curriculi” per risolvere i problemi della scuola, chiude un politico del Pd. Andiamo bene.

esclusiva web

Lo studio della Società italiana di medicina ambientale sul collegamento tra inquinamento e coronavirus, di cui noi vi abbiamo parlato già a marzo, è stato pubblicato sul British Medical Journal confermando le evidenze iniziali: le polveri sottili presenti nell’aria hanno “aperto un’autostrada al coronavirus”. Per prevenire una seconda ondata bisognerebbe usare la “mascherina anche all’esterno dove non fossero assicurate distanze di almeno 6-8 metri”

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.