>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Tari non pagata: quello scandaloso primato dei nostri ministeri | VIDEO

Filippo Roma incontra i titolari dei ministeri che hanno accumulato oltre 60 milioni di euro di tassa sui rifiuti non pagata. Sarà riuscito a convincerli a pagare i propri debiti?

I romani sono costretti a pagare una salatissima tassa sui rifiuti e quando il pagamento arriva in ritardo, fioccano le multe. Accadrà lo stesso se i morosi sono i nostri ministeri?

Filippo Roma ci guida alla scoperta di una classifica davvero poco edificante: quella dei 6 ministeri che hanno accumulato debiti, insieme alla pubblica amministrazione, per oltre 60 milioni di euro!

A partire dal ministero dei Beni culturali guidato da Dario Franceschini, che però contesta il debito da oltre 1 milione e mezzo di euro di Tari non pagata: “Nel 2019 il ministero ha pagato tutto, non corrisponde la cifra con quella che avete detto voi, quindi forse sono strutture periferiche del ministero, stiamo guardando…” Quando poi però Filippo Roma gli ribadisce l’ammontare di quel debito, Franceschini aggiunge: “Non si occupa di bollette normalmente il ministro no… però mi avete sollecitato voi a farlo e lo sto facendo…”

Andiamo anche dalla ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta, che ha lasciato al suo attuale collega un debito di 1 un milione e 600 mila euro. Ma la ministra arriva addirittura a negare di avere ricevuto, nel luglio scorso, la lettera con la quale l’assessore al Bilancio del comune di Roma avrebbe richiesto il pagamento del debito: “Io non l’ho ricevuta”.

 

 

 

 

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.