>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Anna Tatangelo, il tour e le casse da morto: lo scherzo de Le Iene | VIDEO

Anna Tatangelo è impegnata in questi giorni nel suo tour “La fortuna sia con me” è davvero testimonial di un’agenzia funebre? Lo scherzo di Mitch è davvero imperdibile...

La scorsa settimana Anna Tatangelo ha iniziato il tour “La fortuna sia con me”, che si rivelerà il più surreale della sua vita, per colpa de Le Iene!

Tutto ha inizio due mesi fa, quando il suo agente Jacopo, nostro complice, le fissa tre appuntamenti con altrettanti imprenditori interessati a sponsorizzare la sua tournée. C’è chi vende prodotti per bambini, chi serramenti e chi ha “un’agenzia di viaggi”, gli ultimi viaggi. L’incontro si chiude con l’invito a visitare le varie aziende. E Anna mette in guardia il suo agente: “Devono essere progetti affini a noi, non mi va di sponsorizzare a cazzo di cane”.

Le visite in azienda iniziano proprio dall’agenzia che si occupa di viaggi che hanno tutti come destinazione l’aldilà. Lei pensa di essere in una spa, poi in una falegnameria. Quando capisce la vera attività, dice subito: “Io non voglio manco entrare”. Anna. “Questa è scaramanzia”, replica risentito il titolare. “Cosa c’entra il mio tour con le casse da morto?”, chiede lei.

In quel momento entra il nipote di un defunto e già che è lì per risollevarsi il morale chiede un selfie con Anna. “Una delle nostre idee era proprio questa, pensavamo di sponsorizzare il tour con le foto dei parenti dei defunti”. Una volta in macchina, se la prende con il suo agente. “Mi fate perdere mezza giornata per una cosa del genere. Ma stiamo scherzando?”. E gli dice di non chiudere alcun accordo con loro.

Passa un mese e tutto sembra dimenticato. A un certo punto il suo agente le mostra le brochure dell’agenzia funebre: mettono in palio per i clienti due biglietti per il concerto di Anna. La trattativa non si è interrotta, come credeva, anzi è partita alla grande. “Io lo denuncio, ma stiamo scherzando”, mette in guardia la Tatangelo. “Se esce una cosa online, io mi avveleno. 'Guarda la mia foto sulla bara', mi gratto le palle!”. Il suo manager la tranquillizza che è tutto sistemato. E per una settimana non se ne parla più, il tour sta per iniziare.

A Macerata durante le prove a poche ore dalla prima tappa si palesa il titolare di un’agenzia funebre del posto. Con lui ci sono tre donne completamente vestite di nero: le vincitrici dei biglietti per il concerto! Appena Anna inizia a cantare loro scoppiano a piangere. Il suo manager le spiega chi sono e che il suo volto è usato per una campagna di un’agenzia funebre. Lei proprio non ne vuole sapere di posare coi parenti del caro estinto e se la prende con lui. “Jacopo, io ti mando a fare in culo”, gli dice. “La foto vai a farla tu, ora voglio capire questo contratto che hai firmato”.

Dopo 10 minuti, lui la convince a posare per questa foto. Lei le raggiunge e loro sono in lacrime. “Sono mie clienti in un momento difficile, stamattina hanno avuto il funerale in cui abbiamo suonato le tue canzoni”, dice il titolare. “Noi abbiamo aderito al franchising con la tua faccia”. La replica di Anna è lapidaria: “Lasciamo perdere, quella è una cosa da chiarire”. Una volta rimasta sola, lei si incazza con il suo agente. “Mi hai fatto trovare in una situazione di merda! Come cazzo ragioni? Ti devo fare un applauso!”.  

Lei raggiunge il palco per continuare le prove, ma non sa che sta per entrare un carro funebre tappezzato di manifesti con il suo volto. Alla guida c’è il nostro Mitch, così dopo due mesi le possiamo dire che è tutto uno scherzo de Le Iene!

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.