>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Zia Piera spende soldi dopo la morte: è stato il commercialista? | VIDEO

Zia Piera era una vecchina facoltosa priva di vizi: i soldi che aveva se li teneva stretti. Fatto strano, le spese sono aumentate negli ultimi due anni della sua vita e sono continuate fin dopo la sua morte. I parenti con l’aiuto di Luigi Pelazza indagano sul commercialista

Il commercialista Fabrizio Lepre avrebbe portato via 350 mila euro a un’anziana facoltosa: zia Piera, come la chiama suo nipote Michele.

La signora Piera è morta e Michele ci racconta come sono andate le cose: “Il commercialista seguiva mia zia da molti anni. Poi lei ha firmato la procura al commercialista per la gestione del patrimonio”.

Era vedova, senza figli e si fidava ciecamente di Lepre”, così per due anni, poi dopo la morte i nipoti verificano i conti e scoprono che molte cose non tornano, o meglio mancano.

Assegni, assicurazioni, spese, tutte voci che indicano soldi che escono dal conto di zia Piera per finire chissà dove. Spese che il commercialista con la procura poteva autorizzare.

I nipoti si sono rivolti a degli avvocati per cercare di recuperare quello che mancava ma sono stati dissuasi dall’intraprendere un’azione legale. “Non avremmo recuperato niente perché il commercialista risultava non avere beni intestati”.

Per cercare di capire come mai zia Piera si sia fidata di una persona del genere, Michele va a trovare il commercialista nel suo studio e filma tutto. “Lo stile di vita della zia precedente alla procura era di ventimila euro l’anno, perché dopo la procura diventa di 180mila euro?”, chiede Michele a Lepre.

A questo punto comincia un fantastico viaggio contabile in un mondo fatto di numeri che non tornano associati a spese che non dovrebbero esserci supportate da motivazioni che non stanno in piedi.

Il punto più alto viene raggiunto dopo la morte della zia, quando dal conto escono dei soldi per curarla. Facendo due calcoli, in due anni sono spariti 350 mila euro.

Abbiamo parlato con un membro dell’ordine dei commercialisti a cui è iscritto Fabrizio Lepre. Ci racconta che “il commercialista si è già beccato una sospensione di 8 mesi da parte dell’ordine”.

Luigi Pelazza incontra il commercialista per fare qualche domanda sul suo modo di gestire i beni dei suoi clienti ma non sembra che nel vederci sia rimasto senza parole.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.