>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Brunori Sas: musica, amore e desideri over 40 | VIDEO

Il cantautore Brunori Sas, che vola nelle classifiche musicali, si racconta nell’intervista de Le Iene. Ci confessa i suoi “grandissimi peccati” e parla di musica, amore, tournée e pure del lato B della moglie

Da due settimane Brunori Sas è il primo cantautore in classifica. Gli chiediamo come la vive. “Mi fa stranissimo”, dice. “Non mi riconosce nessuno, perché le mie canzoni vanno oltre la mia immagine”. E a proposito dell’immagine, Brunori si sente bello e “prestante a livello fisico”.

Tra Fabri Fibra e Fedez, sceglie il primo. Vasco Rossi, Francesco De Gregori e Ultimo sono tra i suoi preferiti: “Ultimo mi ha dato del maestro, così ho capito che è una persona illuminata”.

Livello di autostima buono insomma, tanto che si auto complimenta in calabrese: “Sono il migliore”. Fa anche un medley volante di Franco Battiato, Lucio Dalla e Vasco Rossi: “A volte ho la tentazione di dire che le canzoni di ieri erano migliori di oggi”.

Perché quella barba? “Vedevo che nelle donne creava un’attrazione fatale, così riuscivo a tenerle a bada”. Intanto è sposato da 22 anni. Caratteristiche della moglie? Il sorriso, l’abbraccio, il silenzio e… il braccino corto!

Non ha mai avuto amanti e non ha fatto da amante: “Mamma mia, già solo il pensiero mi mette un’angoscia”.

Mai stato comunista, socialista, vota però sinistra moderata. A proposito della politica, dice che prenderebbe “Osho come amministratore del mondo”. La cosa più illegale che ha fatto? Mettere un cubetto di ghiaccio in un calice di rosso.

Culo o cuore? “Culo e cuore insieme”. Mai desiderato la donna degli altri? “Beh, capita”. L’ultimo rapporto sessuale? “C’erano le lire…” e ride. Tutto “à la Brunori”: “Poca passione, giusto alla fine un po’ di respiro più affannato”.

Mai stato con un uomo? “No, però se ci fosse uno come me…”. Gli facciamo mandare un messaggio alla moglie in cui dice “Secondo te, tra qualche anno cercherò una con il culo più alto del tuo?”. E la sua risposta è: “Più alto no, più stretto forse sì!”.

E ora, il 29 febbraio con la prima tappa a Vigevano, parte il suo primo tour nei palazzetti: “È da una vita che aspetto questa cosa”.

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.