>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Migranti schiaffeggiati ad Agrigento: “Il poliziotto ha colpito il mio amico” | VIDEO

La procura ha ascoltato uno dei due tunisini minorenni protagonisti, loro malgrado. di un video virale registrato in un centro di accoglienza di Agrigento. Nel filmato sembra che un agente della Polizia di Stato abbia ordinato ai due ragazzi di picchiarsi e che poi lo abbia fatto lui stesso. L’uomo sospeso è al centro di un’inchiesta per abuso dei mezzi di correzione

È stato lui a colpire il mio amico e poi lo ha obbligato a colpirmi con uno schiaffo sull’orecchio e ho provato dolore”. Lo sostiene uno dei due migranti protagonista del video virale che via abbiamo già mostrato e che vi riproponiamo qui sopra in cui sembra che un agente della Polizia di Stato abbia obbligato i due minorenni a schiaffeggiarsi e che poi lo abbia fatto lui stesso.

L’episodio sarebbe avvenuto tre settimane fa in un centro di accoglienza di Agrigento. Solo nell’ultima settimana però la vicenda è diventata virale con un video sul web. Come prima conseguenza la Procura ha avviato un procedimento disciplinare a carico dell’ispettore di polizia che è stato sollevato dall’incarico finendo al centro di un’inchiesta per abuso dei mezzi di correzione.

Nelle ultime ore il gip ha sentito uno dei due minorenni identificati. Il ragazzo avrebbe ricostruito la vicenda partendo da un tentativo di fuga dal centro di accoglienza. Il gesto dell’ispettore sarebbe la conseguenza di questo comportamento. Nel video, registrato da un altro migrante anche lui sentito dal gip, sembra che il poliziotto avrebbe preso a schiaffi uno dei migranti. Come si vede nel filmato, alla scena hanno assistito anche alcuni colleghi dell’uomo e altri ospiti del centro di accoglienza. Nessuno però sembra sia intervenuto. O almeno nei 30 secondi di video diventati virali si nota anche che i due ragazzi a un certo punto si inginocchiano. Un particolare che la difesa dell’ispettore ha precisato non essere stato richiesto dal poliziotto. 

Questi sarebbero i primi particolari emersi dall’interrogatorio come riportato da alcune testate locali. Mancherebbe invece ancora la versione del secondo ragazzo ripreso nel video. Di lui non ci sarebbero tracce da qualche giorno. Le indagini però non si vogliono focalizzare solo sul video virale. Gli inquirenti vorrebbero capire se questo episodio è stato isolato o se all’interno del centro di accoglienza si sono verificate altre situazioni illegali o di abuso.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.