>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Per Mirko, unito dalla malattia con Mihajlovic, ora il regalo del Celtic Glasgow | VIDEO

Nicolò De Devitiis ci ha raccontato la battaglia contro il cancro di un 12enne, Mirko, che aveva iniziato una bellissima amicizia a distanza con l’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, anche lui reduce dalla stessa malattia. Dopo averlo portato a Bologna a conoscere il suo idolo, ora per Mirko arriva una convocazione al summer camp calcistico del prestigioso club scozzese Celtic Glasgow. Sentite come ha reagito alla splendida notizia

“Noooooo, è uno scherzo… Ma certo che ci andiamo!” Reagisce così Mirko, il 12enne che ha combattuto e vinto una leucemia, che ci ha fatto conoscere in questo servizio Nicolò de Devitiis. Dopo la visita a sorpresa al suo amato mister Sinisa Mihajlovic, anche lui reduce dalla battaglia contro la stessa malattia, e la consegna della maglia numero 10 del Bologna, Mirko ha ricevuto una nuova bellissima sorpresa.

Gliela comunica Nicolò De Devitiis, nel video che potete vedere qui sopra: il responsabile italiano per i campi estivi del Celtic Glasgow, gloriosa squadra di calcio scozzese, ha deciso di invitare Mirko la prossima estate a questo evento. E il ragazzino, tra l’emozionato e il sorpreso, ha raccontato quello che è successo dopo la messa in onda del servizio che mostrava la sua commovente battaglia.  

“Mi fermavano tutti, ho ricevuto 1000 messaggi, mi hanno detto che li ho fatti emozionare. Sono diventato, più o meno, famoso… A scuola i miei compagni hanno detto che mi hanno visto in tv, anche i prof mi hanno fatto i complimenti. Un altro prof ha detto la mia frase tipica, ‘dai ragazzi che ce la si fa…’”.

E alla fine, in un inglese molto scolastico, ha ringraziato dell’invito al summer camp calcistico: “Hello I’m very happy for this email, and I accept. We can do it!”.

Vi avevamo fatto conoscere l’incredibile forza d’animo di questo ragazzino, che ha sconfitto un mostro terribile, la leucemia. Proprio come l’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic, con il quale aveva iniziato a messaggiarsi durante la loro comune battaglia.

Tra i due era nata una bellissima amicizia a distanza e così Nicolò De Devitiis aveva deciso di fare un regalo a Mirko, portandolo a Casteldebole, al centro dall’allenamento del Bologna. E lì il suo idolo Sinisa gli ha reso onore: “Sei stato forte, perché non è facile passare quella malattia, anche io ho pianto”, dice al piccolo Mirko. 

“L’Italia è uno degli ultimi paesi in Europa per donazione”, ci ha detto Mihajlovic. “Donare è la cosa più bella che esista, perché salvi una vita”. Un appello a cui anche noi ci associamo. 

Prima di salutarci il nostro piccolo leone aveva voluto lanciare un messaggio a tutti i bambini che stanno passando oggi il suo stesso inferno: “Non mollate, pian piano ce la si fa”. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading