>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Aborto peggiore della pedofilia? Parliamo con don Andrea | VIDEO

Nina Palmieri ha parlato con don Andrea, il parroco di Macerata che qualche giorno fa dal pulpito ha detto che “l’aborto è il peggiore degli scempi”, con anche un paragone incredibile con la pedofilia

L’aborto è il peggiore degli scempi… mi verrebbe da dire una cosa ma poi scandalizzo mezzo mondo… è più grave l’aborto o un atto di pedofilia?”.

Parola di don Andrea, un sacerdote di Macerata che pochi giorni fa ha pronunciato queste frasi dall’altare durante una celebrazione. Frasi che hanno ovviamente fatto il giro dei media e hanno indignato l’opinione pubblica.

Nina Palmieri cerca di mettersi in contatto con il parroco della chiesa dell’Immacolata, per provare a ragionare con lui su quanto detto a proposito della notizia di una legge introdotta in Polonia, in base alla quale anche un feto malato non si può abortire.

Durante quell’omelia così discussa don Andrea aveva detto: “Non vogliamo dire che la pedofilia non sia niente... è una cosa gravissima...lasciamo perdere…che cosa è più grave? Noi abbiamo perso il senso del peccato…”.

Frasi a cui molte persone hanno reagito arrivando ad appendere striscioni contro di lui. Ma il parroco non si è limitato all’ aborto, ha parlato anche del rapporto uomo-donna dopo aver letto un passaggio di San Paolo.

“Le mogli siano sottomesse ai mariti... Avete capito signore? Perché il marito è il capo della moglie, come Gesù è il capo della Chiesa… I mariti amino le mogli come Cristo ha amato la Chiesa... Io lo dico sempre se avessi dovuto scegliere avrei fatto la moglie almeno devo essere sottomessa e basta…”.

Quando andiamo a cercarlo, non lo troviamo e allora attraverso una nostra complice riusciamo a raggiungerlo. La complice fa finta di confidarsi con lui, per raccontargli di suo marito, che si comporterebbe in modo autoritario. E don Andrea, dopo aver detto quelle frasi dal pulpito, spiega: “Quella parola lì, sottomissione, in realtà il contesto, è siate sottomessi gli uni agli altri… Quello che ho cercato di spiegare è che se alle donne si chiede di essere sottomesse, ai mariti si chiede di dare la vita per la moglie… Lì poi si entra nelle fede, se io sono sottomessa a mio marito, non sono sottomessa a lui, ma è perché voglio essere sottomessa a nostro Signore…”.

Poi chiede alla nostra complice: “Ma a voi i figli non vengono?”. Lei risponde: “Lui vorrebbe ma io no…”. “Forse è su questo che non vi trovate…”, replica Don Andrea.

Nina Palmieri lo raggiunge telefonicamente e il contestatissimo parroco risponde solo dicendo, a proposito della pedofilia: “Sì, senza dubbio è un atto criminale…”.

Poco dopo quelle frasi, don Andrea si è scusato pubblicamente sui media, dicendo di non aver mai voluto intendere che la pedofilia fosse meno grave dell’aborto.

 

 

 

Ultime News

Vedi tutte
Loading