>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Tiziana Cantone, morta dopo i video in rete: fu davvero suicidio?

La giovane napoletana, vittima di revenge porn, si sarebbe impiccata 4 anni fa in casa con una pashmina. Ora sarebbe stato aperto un nuovo fascicolo: i segni attorno al suo collo sarebbero incompatibili con quel foulard e qualcuno avrebbe cancellato tracce informatiche sui suoi dispositivi mobili. Roberta Rei aveva incontrato la madre, che non crede al suicidio

Tracce informatiche che sarebbero state cancellate da iPhone e iPad e segni sul suo collo che non sarebbero compatibili con lo strangolamento attraverso delle pashmina.

Su questi due elementi si basa l’apertura di un nuovo fascicolo nelle indagini sulla morte di Tiziana Cantone, la giovane napoletana che si sarebbe suicidata il 13 settembre del 2016 dopo che numerosi suoi video erano stati diffusi in rete. Una vicenda tragica, di cui vi abbiamo parlato con Roberta Rei nel servizio che potete rivedere qui sopra.

La procura di Napoli avrebbe riaperto le indagini indagando contro ignoti per ora con l’ipotesi di reato di “frode processuale”. La madre di Tiziana non crede al suicidio. Noi vi abbiamo anche raccontato che alcuni dei suoi video privati, che da anni purtroppo ancora rimbalzano sui server di mezzo mondo, erano stati fatti cancellare grazie al lavoro della Onlus “La Caramella Buona” e del Team Emme.

Ultime News

Vedi tutte
Loading