>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Trump contro Biden, testa a testa infinito nelle elezioni presidenziali negli Stati Uniti: rimonta democratica?

I due candidati sono appaiati e i risultati finali potrebbero arrivare non prima di giovedì. Tutti e due parlano di vittoria, Trump denuncia "una frode" ma serve ancora tempo per il conteggio di tutti i voti e per probabili ricorsi. Biden intanto torna avanti in due Stati chiave. Il presidente uscente cerca la riconferma dopo la clamorosa vittoria contro Hillary Clinton nel 2016, l’ex vicepresidente di Obama vuole prendersi la Casa Bianca

Aggiornamenti

  • TRUMP CHIEDE DI RICONTARE I VOTI

    Trump ha chiesto il riconteggio dei voti in Wisconsin e il blocco dello spoglio in Michigan. Mentre sembra consolidarsi il vantaggio di Biden

  • TRUMP: "MOLTO STRANO"

    Trump commenta così su Twitter il recupero di Biden in Wisconsin e Michigan: "La scorsa notte ero avanti, spesso saldamente, in molti stati chiave, in quasi tutti quelli governati e controllati dai democratici. Poi, a uno a uno, i vantaggi sono magicamente scomparsi, nel momento in cui sono state contate discariche di schede a sorpresa. Molto strano"

  • RIMONTA BIDEN

    Ultimi dati: Biden in vantaggio nel Wisconsin e al sorpasso in Michigan

  • SI CONTANO ANCORA I VOTI

    Tutti e due candidati parlano di vittoria, Trump denuncia "una frode". Serve ancora tempo per il conteggio di tutti i voti e per probabili ricorsi.

  • TRUMP: "SIAMO AVANTI MA STANNO CERCANDO DI DERUBARCI"

    Di tutt'altro tono l'intervento di Donald Trump, che su Twitter ha scritto: "Siamo molto avanti ma stanno cercando di rubarci le elezioni. Non glielo lasceremo fare mai". Il cinguettio del presidente è stato poco dopo oscurato da Twitter perché "controverso e fuorviante"

  • BIDEN: "CI VORRA' TEMPO MA STIAMO ANDANDO BENE"

    Il candidato democratico Joe Biden è apparso alla fine di questa lunga notte elettorale per confermare che "ci vorranno ore, forse giorni per avere il risultato". L'ex vice di Obama si è comunque detto "fiducioso" che "stiamo andando bene, possiamo vincere in tutti gli stati in bilico"

  • SI VA VERSO UNA BATTAGLIA LEGALE PER LA CASA BIANCA?

    Con il passare delle ore sembra sempre più probabile che i risultati delle elezioni presidenziali non saranno chiari per i prossimi giorni: molti "swing States" decisivi come Pennsylvania e Wisconsin potrebbero non annunciare l'esito del voto prima di giovedì

  • OCASIO-CORTEZ VIENE RIELETTA

    Alexandria Ocasio-Cortez, simbolo dell'ala sinistra del Partito democratico, ha vinto la corsa per essere riconfermata alla Camera dei rappresentanti a New York

  • SORPRESA BLU IN ARIZONA

    La prima grande sorpresa della notte arriva dall'Arizona, che passa ai democratici: Biden strappa lo stato a Trump, aumentando leggermente le sue possibilità di vittoria

  • CORSA APPAIATA ANCHE AL SENATO

    Non solo la Casa Bianca, anche al Senato la corsa è incerta: democratici e repubblicani sono appaiati a 44 seggi a testa. La battaglia per il controllo della Camera alta è cruciale per governare gli Stati Uniti

  • TUTTO SULLA PENNSYLVANIA?

    Con il passare delle ore e l'assegnazione di vari stati, si profila una sfida decisiva intorno alla Pennsylvania: quei grandi elettori potrebbero assegnare la vittoria a uno all'altro candidato, ma l'esito finale potrebbe sapersi tra giorni

  • TESTA A TESTA IN OHIO

    La situazione sembra migliorare per Donald Trump: in Ohio, dove Biden era inizialmente in ampio vantaggio, si sta profilando un deciso testa a testa tra i due candidati

  • TRUMP VINCE IN 5 STATI, BIDEN IN 2

    Arrivano nuovi dati definitivi dal voto presidenziale: il presidente Trump ha vinto in North Dakota, South Dakota, Wyoming, Louisiana e Nebraska. Per Biden invece New York e New Mexico. Anche questi non sono risultati cruciali: l'attenzione ora si sposta su Ohio, Michigan, Wisconsin e Pennsylvania

  • CORSA SERRATISSIMA TRA TRUMP E BIDEN

    La corsa per Casa Bianca appare serratissima, Trump e Biden sembrano avere possibilità simili di vittoria. Uno scenario diverso da quello indicato dai sondaggi della vigilia, che già nel 2016 propendevano per la candidata democratica

  • IN OHIO LEGGERO VANTAGGIO DI BIDEN

    In Ohio, altro "swing state" cruciale nella Rust Belt del paese, sembra che lo sfidante Joe Biden abbia un leggero vantaggio su Trump: sarebbe il primo stato in bilico a cambiare colore rispetto alle elezioni del 2016

  • IL SUD-EST VERSO TRUMP

    Per il New York Times Donald Trump ha buone probabilità di aggiudicarsi anche Georgia e North Carolina, dopo la Florida. Se il dato fosse confermato, una rielezione del presidente uscente sarebbe probabile

  • TRUMP VINCE AL SUD, BIDEN NEL NORD-EST

    Arrivano ulteriori risultati ampiamente attesi: il presidente uscente Trump vince negli stati del sud, mentre lo sfidante Biden nel nord est. Ora l'attesa è concentrata sugli altri swing States, soprattutto North Carolina e Georgia: Trump deve vincere in entrambi per garantirsi una facile rielezione

  • ANCHE IL SOUTH CAROLINA SCEGLIE TRUMP

    Un'altra vittoria per il presidente uscente, questa volta più annunciata: Trump mantiene il voto del South Carolina

  • FLORIDA VERSO TRUMP

    La corsa in Florida è ormai delineata: il Sunshine State ha scelto Donald Trump come nel 2016. Una vittoria importante, perché arriva in uno "swing States" considerato cruciale per la corsa alla Casa Bianca

  • W. VIRGINIA A TRUMP, VIRGINIA A BIDEN

    Continuano ad arrivare i primi risultati: in West Virginia vince Trump, in Virginia Biden. Risultati piuttosto attesi per i democratici e i repubblicani, che non spostano gli equilibri di questa notte elettorale

  • FLORIDA, TESTA A TESTA

    Nel decisivo stato della Florida, i due candidati sono appaiati a pochissima distanza. Per il New York Times, però, è Trump ad avere le maggiori possibilità di vittoria

Donald Trump contro Joe Biden, repubblicani contro democratici, due visioni degli Stati Uniti e del mondo completamente differenti che cercano di prevalere una sull’altra. Le più tese e forse importanti elezioni presidenziali americane dal Dopoguerra sono arrivate, e i due candidati sono appaiati nell corsa alla Casa Bianca.

Il presidente uscente Donald Trump cerca la riconferma dopo la clamorosa vittoria nel 2016, quando da outsider assoluto della politica si è imposto alle elezioni contro la candidata democratica e favorita della vigilia Hillary Clinton. Oggi come allora i sondaggi davano in ampio vantaggio lo sfidante democratico, Joe Biden, l’ex vicepresidente durante gli anni di Barack Obama. Anche in questo caso però sono stati smentiti, con una corsa testa a testa tra i due candidati.

Come sempre a decidere le sorti del voto saranno i cosiddetti “swing States”, quegli stati che tradizionalmente cambiano partito a seconda del periodo: il sistema elettorale statunitense prevede infatti che il voto sia deciso a livello statale. Sono soprattutto alcuni stati a essere in bilico - tra tutti Pennsylvania, Wisconsin e Michigan - che potrebbero comunicare i risultati non prima di giovedì.

Oltre al presidente gli statunitensi sono chiamati a rinnovare anche la Camera dei rappresentati e un terzo del Senato: il ramo basso del parlamento è attualmente controllato dai democratici e quello alto dai repubblicani. Vincere il controllo di entrambe la Camere garantisce al presidente una vita molto più facile alla Casa Bianca.

Leggi anche

Martedì 3 novembre si terranno negli Stati Uniti le elezioni presidenziali che vedono sfidarsi il candidato repubblicano e attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump e Joe Biden, candidato democratico. Lorenzo Liscapade, content creator italiano a Los Angeles ha documentato alcune manifestazioni pro Trump che si sono tenuta a Beverly Hills nelle scorse settimane

Ultime News

Vedi tutte
Loading