>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Antonio Conte lascia l'Inter: rescissione consensuale dopo le divergenze con Zhang | VIDEO

L’allenatore fresco campione d’Italia ha deciso di lasciare l’Inter: alla base della decisione, le divergenze con il presidente Zhang sui piani di ridimensionamento della rosa. Adesso è caccia al successore, con Inzaghi e Allegri in pole. Solo poche settimane fa il nostro Stefano Corti aveva intervistato Antonio Conte subito dopo la vittoria dello Scudetto

Antonio Conte non è più l’allenatore dell’Inter. Il tecnico neocampione d’Italia ha rescisso il contratto che lo legava ai nerazzurri fino al termine della prossima stagione: secondo quanto riporta la stampa sportiva, avrebbe ricevuto una buonuscita di 7,5 milioni di euro con annessa clausola per non allenare in serie A la prossima stagione.

Alla base della rottura, già nell’aria da qualche giorno, ci sarebbero i programmi di ridimensionamento della rosa decisi dalla proprietà dell’Inter nella persona del presidente Steven Zhang: nonostante il prestito da 275 milioni di euro ricevuto dal fondo Oaktree, la situazione finanziaria dei nerazzurri potrebbe imporre anche importanti sacrifici sul mercato.

E’ già scattato il totonomi per la successione ad Antonio Conte: in lizza sembrano esserci Simone Inzaghi, in uscita dalla Lazio, e Massimiliano Allegri, che però sarebbe già in trattative avanzate per tornare sulla panchina della Juventus prendendo il posto di Andrea Pirlo.

Meno di un mese fa noi de Le Iene abbiamo intervistato l’ormai ex allenatore dell’Inter, all’indomani della vittoria dello Scudetto: “È stata una bella gioia per noi, per il club, per i tifosi”, aveva detto Antonio Conte al nostro Stefano Corti. Quando divento allenatore di una squadra, ne divento anche il primo tifoso. Io combatto per l’Inter contro tutto e contro tutti”.

La Iena aveva dato in diretta a Conte la notizia dell’arrivo di José Mourinho sulla panchina della Roma: “È sicuramente una bandiera, ha fatto qualcosa di storico… Mourinho che torna in Italia è sicuramente una bellissima notizia per tutti quanti”. Una sfida che tutti gli appassionati di calcio aspettavano, dopo le scintille in Premier League: adesso però sarà qualcun altro a raccogliere il testimone.

Ultime News

Vedi tutte
Loading