>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Capitano Ultimo, l'uomo che ha arrestato Riina va in pensione | VIDEO

Sergio De Caprio, che avevamo incontrato con Giulio Golia annuncia che dopo anni di onorata carriera andrà in pensione. Nel 1993 aveva messo le manette al capo dei capi Totò Riina

Su Twitter il Capitano Ultimo scrive: “21 febbraio 2021 pensione e fine servizio. Nell'ultimo giorno, le mie lacrime e il mio sorriso alla Bandiera di Guerra dell'Arma dei Carabinieri. Al Popolo italiano tutta la mia vita. Ultimo”. Con queste parole Sergio De Caprio, meglio conosciuto come Capitano Ultimo, annuncia il suo ritiro dopo una lunga e onorata carriera.

Nel 1993 Ultimo ha messo le manette ai polsi di Totò Riina, il capo dei capi. A Giulio Golia aveva raccontato gli attimi incredibili di quell’arresto. “Avevamo due macchine davanti e due dietro. Avevamo stabilito che Riina lo prendevo io. Non hai nessuna paura, vedi la partita e la giochi. Non fai vedere le armi, perché se fai vedere le armi crei una reazione, devi sembrare un coglione. Perché la pistola? Per fare paura? La paura è per i ricchi. Quando ho preso Riina aveva la paura della vittima. Perché non sapeva chi eravamo”.

Da quello storico giorno Ultimo sa che potrebbe subire la vendetta della mafia: “Ogni giorno penso che qualcuno potrebbe venirmi ad ammazzare. Mi guardo intorno e sto attento”. Nell’intervista a Giulio Golia, Ultimo svela anche l’origine del suo nome in codice: “Sceglievamo un nome di battaglia, perché così via radio nessuno ci poteva riconoscere. Mi sono scelto Ultimo perché tutti volevano essere primi, volevano mettersi in mostra”.

Ultime News

Vedi tutte
Loading