>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Carlo Lio, la “licenzia media” non basta: decade da Difensore civico della Lombardia | VIDEO

Il Consiglio di Stato dichiara decaduto il Difensore civico della Lombardia per mancanza di titoli sufficienti. Ha la licenza media, anzi la “licenzia media” come scriveva nel curriculum. Pochi giorni dopo la sua elezione nel maggio 2017 noi de Le Iene vi avevamo già parlato di questo caso con Nadia Toffa e Marco Fubini

Carlo Lio era diventato il 3 maggio 2017 Difensore civico della Lombardia. Ora il Consiglio di Stato lo dichiara decaduto perché Lio, essendo "titolare di licenza di scuola media inferiore" (anzi “licenzia media” come scriveva nel suo curriculum) per i giudici amministrativi "deve considerarsi non in possesso di titolo di studio adeguato all'attività dell'organismo interessato". Noi de Le Iene vi abbiamo segnalato subito il caso quattro anni fa con il servizio del 17 maggio 2017 di Nadia Toffa e Marco Fubini che vedete qui sopra.

Il ricorso era stato presentato dall'avvocato Giuseppe Fortunato, con cui parliamo anche nel nostro servizio, che si era candidato come difensore regionale nel 2017 e chi si dice ora subito pronto a subentrare. Il Tar l’aveva respinto, il Consiglio di Stato, secondo grado di giudizio amministrativo (l’"appello" dopo il Tar), l’ha invece accolto: “L'elezione di Lio a difensore regionale della Lombardia va annullata”. Il Difensore civico è quella figura indipendente che si occupa di aiutare i cittadini in caso di eventuali disfunzioni o contenziosi con le amministrazioni locali, per esempio di difenderci se ci arriva una pioggia di “multe pazze”.

Con Nadia Toffa e Marco Fubini vi avevamo già raccontato subito dopo la sua elezione (contestata anche in aula in consiglio regionale) come Lio, a parte l’esperienza politica precedente come assessore regionale, avesse solo la licenza media come titolo di studio, anzi come scriveva appunto nel curriculum la “licenzia media”. Era contemporaneamente anche Garante dei contribuenti, dei detenuti, dei pensionati, degli utenti e dei consumatori. Come potete vedere nel servizio qui sopra, siamo andati a indagare con la nostra Nadia, parlando alla fine anche con Carlo Lio e provando a metterlo pure alla prova con una domanda di diritto.

Ultime News

Vedi tutte
Loading