>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Caso Gregoretti, Salvini davanti al giudice che ha pranzato al ristorante in zona arancione | VIDEO

Nuova udienza per il caso Gregoretti: Matteo Salvini compare come indagato davanti al gup di Catania Nunzio Sarpietro. Nell’ultima puntata de Le Iene vi abbiamo mostrato Filippo Roma e Marco Occhipinti che hanno pizzicato proprio Sarpietro a pranzo in un ristorante in zona arancione. Intanto il magistrato è finito nel mirino di una parte civile nel procedimento

Nuova udienza per il caso Gregoretti a Catania. Il leader della Lega Matteo Salvini è comparso oggi nell’aula bunker del carcere di Bicocca davanti al gup Nunzio Sarpietro, il giudice che abbiamo pizzicato il 28 gennaio a pranzo con la figlia e il suo fidanzato in un ristorante chiuso al pubblico per tutti ma non per lui, mentre la capitale era ancora in zona arancione. 

Qui sopra potete rivedere il servizio di Filippo Roma e Marco Occhipinti andato in onda nell’ultima puntata. Quel giorno Sarpietro era andato a Roma per poter ascoltare come testimone sul caso Gregoretti l’ex premier Giuseppe Conte, in piena crisi di governo. Cliccando qui potete leggere anche la lettera che ci ha inviato il fidanzato della figlia di Sarpietro e la nostra risposta.

Per l’ex ministro dell’Interno Salvini, assistito dal suo avvocato Giulia Bongiorno, l’ipotesi di reato nel caso Gregoretti è di sequestro di persona per il ritardo dello sbarco di 131 migranti nel luglio del 2019 dalla nave della Guardia costiera. Il gup deve decidere se il leader della Lega andrà a processo. Oggi sono stati sentiti a Catania come testimoni il suo successore al Viminale Luciana Lamorgese e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, vicepremier nel 2019 ai tempi del primo governo Conte. “Ho sentito una ricostruzione corretta e coerente dei fatti”,  ha commentato Matteo Salvini dopo l’udienza. “Quello che facevamo lo facevamo insieme. Lo decidevamo insieme, lo festeggiavamo insieme”. 

Nunzio Sarpietro è finito intanto nel mirino dell’associazione AccoglieRete, parte civile nel procedimento a carico di Matteo Salvini: “Alcune esternazioni ci sono sembrate eccessive rispetto alla terzietà. Per questo saremo attenti alla sobrietà del magistrato per tutto quello che voi avete seguito sulla stampa”, ha dichiarato l'avvocato Corrado Giuliano prima dell’udienza preliminare. Chiarendo che non stanno ancora pensando a ricusarlo: “Stiamo attenti perché è una cosa molta delicata”, ha detto l’avvocato Giuliano, che ha anche sottolineato come i loro dubbi si riferiscano "non alla vicenda del ristorante”, ma a “quello che è successo nel procedimento”.

Ultime News

Vedi tutte
Loading