>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Covid, smantellato l'ospedale della fiera di Bergamo: ora si premiano tutti i suoi volontari | VIDEO

È stato smantellato l’ospedale costruito negli spazi della fiera di Bergamo durante le settimane più buie della pandemia. Una missione di volontari e artigiani a cui ha preso parte anche il nostro Ismaele La Vardera che ci ha raccontato ogni fase dall'allestimento all’arrivo del primo paziente. E lui condurrà la cerimonia di ringraziamento il prossimo 1 luglio

Quel ‘mola mia’ (“non mollare”) aveva tutto il significato della loro missione. In sette giorni hanno costruito un ospedale da campo e ora ogni sua componente finirà in altre realtà ospedaliere. È iniziato lo smantellamento della struttura allestita negli spazi della fiera di Bergamo. Un’iniziativa che vi abbiamo documentato giorno dopo giorno e a cui ha preso parte anche il nostro Ismaele La Vardera, come potete vedere nel servizio qui sopra.

Era marzo del 2020. Le settimane settimane più buie della pandemia. Erano i giorni dei camion dell’esercito in fila con dentro le bare delle prime centinaia di vittime del Covid. Un gruppo di volontari allestisce un ospedale d’eccellenza nel cuore della fiera di Bergamo. Era studiato per abbattere le possibilità di contagio e al suo esterno faceva da cornice una cittadella per ospitare medici e infermieri con mensa e posti letto. Una settimana esatta è stato il tempo necessario per costruire tutto e accogliere il primo paziente. A documentare ogni momento di questa missione c’eravamo anche noi con Ismaele La Vardera e ora quell’ospedale ha terminato la sua missione. Ed è anche questo un segnale della ripresa e di quella luce che finalmente si vede in fondo a un tunnel lungo un anno e mezzo con sacrifici, restrizioni e vittime. 

Negli spazi della fiera di Bergamo sono rimasti solo i rotoli del pavimento in linoleum, tutte le componenti acquistate con le donazioni sono state smontate e dirottate nelle strutture sanitarie della provincia. Ci sono il laboratorio di analisi, radiologia e l’impianto di sterilizzazione. Ci sono le tac che andranno all’ospedale Papa Giovanni e a quello di Piario. Poi letti, scaldabagni, comodini, quadri elettrici verranno distribuiti nelle strutture sanitarie dell’Asst di Bergamo Est. 

La storia di questa missione sarà raccontata in un libro realizzato da Confartigianato. Nelle pagine de “Il cantiere della vita” troveranno spazio anche i volti di quei 300 artigiani che si sono dati da fare nelle settimane più buie della pandemia. Inoltre giovedì 1 luglio saranno i protagonisti di una cerimonia conclusiva che sarà presentata dal nostro Ismaele La Vardera. Sarà un’occasione anche per premiare tutte quelle persone che hanno lavorato in prima linea alla realizzazione di questo ospedale. 


 

Ultime News

Vedi tutte
Loading