>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Falsi braccialetti anti Covid: indagato l'imprenditore che abbiamo smascherato | VIDEO

Dopo il servizio di Alessandro Di Sarno che l’ha smascherato, Luciano Mion risulta ora indagato per frode in commercio. Vendeva su Internet, a 649 euro l’uno, braccialetti anti Covid che diceva (falsamente) che proteggessero dal coronavirus. Ecco come la Iena l’ha incastrato, affittando addirittura un castello

Dopo il servizio di Alessandro Di Sarno che vedete qui sopra, ora interviene anche la magistratura. Risulta infatti indagato per frode in commercio l’imprenditore della procura di Ivrea Luciano Mion che vendeva su internet al prezzo di 649 euro braccialetti con impossibili effetti anti Covid (grazie a segnali elettromagnetici contro virus e batteri…).

Dopo il servizio de Le Iene dell’ottobre 2020 è intervenuta anche l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) con una multa di 25mila euro per pratica commerciale scorretta. In precedenza, dopo le nostre segnalazioni, nel giugno scorso sempre l'Agcm aveva fatto oscurare le pagine di un sito internet attraverso cui si vendevano i braccialetti. L'imprenditore era stato segnalato pure al ministero della Salute, che aveva avviato un istruttoria.

Mion, nonostante le misure già prese in giugno, era ancora più che intenzionato a sfruttare le sue fake news per far soldi con il coronavirus. Il nostro Alessandro Di Sarno si era finto allora, affittando addirittura un castello, un commerciante francese interessato all'acquisto all'ingrosso dei suoi prodotti. Il tutto per smascherare anche bufale pericolose come: “Il braccialetto può aiutare le persone colpite dal Covid, lo contrasta in maniera ottimale”.

Spacciando un suo quoziente intellettivo al livello di Einstein, quando lo incontriamo, Bion sostiene di aver partecipato alle più grandi invenzioni del secolo anche se solo con un titolo di studio di geometra, raccontando molte balle. Compreso quella del microchip con segnali elettromagnetici capaci di bloccare pure il coronavirus che vende. Guardare il servizio per credere (si parla anche di Ghostbusters), per sorridere per un momento magari e preoccuparsi subito dopo. Chi c’è cascato poteva credere di essere a posto con i braccialetti quanto a prevenzione del Covid e allentare le altre cautele contro i contagi.

L’imprenditore fa pure un esperimento per noi: il suo apparecchio sarebbe in grado di modificare il sapore di un caffè che beviamo, la nostra circolazione sanguigna e farci pure risparmiare carburante. È quasi inutile dire che non funziona, anche perché il nemico da combattere, secondo lui, è quello classico di tutti i negazionisti e i complottisti: il 5G.

Ci sveliamo come Iene: lui prova (inutilmente) a difendersi. Perfino i medici e i presunti testimonial che cita online lo smentiscono.

Ultime News

Vedi tutte
Loading