>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Finge una rapina per un “Prank video”: ucciso youtuber di vent'anni

Negli Stati Uniti, a Nashville nel Tennessee, lo youtuber di 20 anni Timothy Wilks è stato ucciso a colpi di pistola mentre fingeva di compiere una rapina a mano armata da mostrare poi su YouTube. La vittima del folle scherzo credeva di essere davvero in pericolo di vita, ha estratto la pistola e lo ha ucciso 

Timothy Wilks, youtuber di 20 anni famoso in America, era in un parco divertimenti di Nashville, nel Tennessee. Voleva filmare con un amico uno dei suoi scherzi da lanciare sul web. I due, armati di grandi coltelli da macellaio, hanno pensato bene di minacciare le persone all’interno del parco e registrare le loro reazioni.

Una delle vittime del folle scherzo, un ragazzo di 23 anni, temendo di essere realmente in pericolo di vita, ha estratto la pistola, che possedeva legalmente, e ha sparato allo youtuber uccidendolo. “Credevo di essere davvero vittima di una rapina, gli ho sparato per legittima difesa“, ha detto alla polizia. Al momento non è stato incriminato. 

Non è la prima volta che scherzi del genere finiscono male. Per esempio in agosto le due star di Tiktok e YouYube, Alex e Alan Stokes, sono state arrestate per procurato allarme dopo aver finto una rapina in banca per un video. 

Questo genere di video, i “Prank video”, scherzi spesso di pessimo gusto, riesce a volte a raggiungere numeri di visualizzazione molto alti e in poco tempo. Proprio per questo YouTube due anni fa ha deciso di prendere provvedimenti bloccando tutti quei video che contengono scherzi pericolosi. Qualcuno purtroppo continua tragicamente a farli lo stesso. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading