>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Furbetti del reddito di cittadinanza a Roma: 108 denunciati ai Parioli | VIDEO

Le stazioni della compagnia carabinieri Parioli hanno denunciato in stato di libertà 108 persone a seguito di segnalazioni dell'Inps: avrebbero ricevuto indebitamente 450mila euro. Un nuovo caso di “furbetti” del reddito di cittadinanza

Più di cento persone, nel cuore della “Roma bene”, denunciate perché avrebbero percepito il reddito di cittadinanza indebitamente. Le stazioni della compagnia carabinieri Parioli hanno denunciato in stato di libertà 108 persone a seguito di segnalazioni dell'Inps.

Secondo quanto riportato dall’Ansa si tratterebbe di persone che, in seguito agli accertamenti degli uffici dell'Inps, avrebbero ottenuto indebitamente il beneficio per circa 450mila euro. Gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dalla procura di Roma, avrebbero accertato che per ottenere il reddito di cittadinanza nella richiesta avrebbero omesso o falsificato informazioni dovute, come quelle riguardo la permanenza in Italia: secondo quanto riporta Roma Today, il 90% delle persone denunciate sarebbero straniere.

A carico dei 108 sarà immediatamente sospeso il beneficio percepito fino ad oggi. Seguirà poi una richiesta di risarcimento del danno eventuale causato alle casse dello Stato. 

Sembra insomma che si tratti di un nuovo caso, a dire il vero l’ennesimo, di “furbetti” del reddito di cittadinanza. Noi de Le Iene ve ne abbiamo parlato tempo fa con Ismaele La Vardera che, nel servizio che vedete qui sopra, ha “pizzicato” due di questi che avrebbero avuto un lavoro al nero.

E la cronaca negli ultimi due anni è stata ricca di simili notizie: a Messina due “furbetti” avrebbero fatto i parcheggiatori abusivi di notte, mentre a Rimini è spuntato un imprenditore 70enne, proprietario di un albergo non dichiarato e a Modena una furbetta 39enne che vendeva alcolici senza avere nemmeno la licenza.

L’elenco continua con altri 237 “furbetti” scoperti in Calabria, per un danno economico allo Stato di 870mila euro, tra cui figurano intere famiglie sotto processo per ‘ndrangheta. Ci sono poi un altro spacciatore con tanto di Porsche, una donna che lavorava in nero in un centro estetico e un uomo che a Civitavecchia avrebbe avviato alla prostituzione una ragazza. E perfino sei spacciatori di droga che sono stati arrestati a Napoli. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading