>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Long Covid, 50 milioni per i più gravi. Morena: “Anche chi si è curato a casa ha bisogno di aiuto” | VIDEO

“Io ringrazio il Ministro per i 50 milioni, ma chiedo ancora di non dimenticarsi che la maggior parte delle persone non sono state ospedalizzate e hanno bisogno di aiuto”. Morena commenta così il piano proposto dal ministro della Salute per i pazienti che, dopo aver sconfitto il virus, si portano dietro ancora molti sintomi

“È un passo in avanti, ma ancora troppo scarso”. Così Morena Colombi, paziente 1 della Brianza, commenta la proposta del Ministro Speranza di un piano da 50 milioni di euro per garantire cure gratuite per due anni ai pazienti che hanno avuto il Covid nella forma più grave e che sono stati ospedalizzati.

Con Alessandro Politi, a ottobre 2020, vi abbiamo parlato del “long Covid” intervistando alcune delle molte persone che, dopo essere state colpite dal virus, continuano a portarsi dietro vari sintomi anche dopo essere risultate negative, come potete vedere nel video qui sopra. “Io non sono guarita, addirittura sento dei brividi che partono da dentro e si irradiano nel mio corpo”, ci aveva raccontato una di loro. In quell’occasione avevamo parlato anche con Morena, che qualche mese prima aveva aperto la pagina “Noi che il Covid l’abbiamo sconfitto” e che oggi conta 17mila membri.

Morena ci aveva raccontato che, tra i sintomi che si portava dietro, c’erano problemi di concentrazione: “La testa non ha più la lucidità che aveva una volta. A me è capitato di sbagliare strada per andare a casa di mio figlio. O magari sto parlando e perdo il filo del discorso”. E la perdita di concentrazione era solo uno dei sintomi di cui ci hanno parlato queste persone.  

"Il sintomo più comune, a distanza di 2-4 mesi, dal virus è l'affaticamento fisico, a seguire la tosse" ha detto a Skytg24 il professor Francesco Landi, responsabile del Day Hospital post Covid del Policlinico Gemelli di Roma, che anche noi avevamo intervistato a ottobre proprio per capire i sintomi post-Covid. Secondo il professor Landi sta inoltre emergendo il cosiddetto "fog brain", "che comporta difficoltà di concentrazione e di memoria, sia nei giovani sia negli anziani, sia in chi è stato ricoverato e ha avuto una forma grave sia in chi si è curato a casa". 

“Grazie a Dio ora sto meglio di qualche mese fa”, ci dice oggi Morena al telefono. “Ma dolori e affanno persistono”. Cosa pensa dell’iniziativa del ministro Speranza? “Sicuramente è un passo in avanti perché viene riconosciuta la situazione, ma riguarda solo gli ospedalizzati in forma grave. Per tutte le persone che si sono curate a casa e ora sono in long Covid non c’è nulla”. E continua: “Io ringrazio il Ministro per i 50 milioni, ma chiedo ancora di non dimenticarsi che la maggior parte delle persone non sono state ospedalizzate e hanno bisogno di aiuto”. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading