>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

La mamma di Valeria Marini è stata truffata? Parla il produttore accusato

La mamma di Valeria Marini avrebbe versato sul conto del produttore 335 mila euro per farli investire e dei soldi non ci sarebbe più traccia. Filippo Roma è andato a parlare con l’uomo. “Lo sanno tutti che era innamorata di me”, ci dice

 

“Mi sento distrutta psicologicamente e fisicamente. Non mi sono ancora ripresa”. A parlare, nel servizio di Filippo Roma e Marco Occhipinti, è Gianna, la mamma dell’attrice e showgirl Valeria Marini. “Questa persona è riuscita a far trasferire tutti i soldi che io avevo sul mio conto su un conto suo dicendo che avrebbe fatto un investimento”, racconta Ganna a Filippo Roma. La cifra ammonterebbe a 335 mila euro. La persona a cui si riferisce Gianna è l’attore e produttore cinematografico Giuseppe Milazzo, che la donna avrebbe conosciuto nell’ufficio di sua figlia Valeria.

“Il signor Milazzo propose quasi subito degli investimenti alla signora Orrù”, spiega Laura Sgrò, avvocato della famiglia Marini, “palesandogli anche la possibilità di guadagni importanti attraverso una piattaforma che si chiama eToro con valuta in Bitcoin”. “Avrei dovuto ricevere sul mio conto in banca 903.000 euro, questo mi era stato detto”, dice Gianna. 

Ma qui la vicenda si complica perché della gestione materiale degli investimenti, a suo dire, se ne sarebbe occupata una terza persona: tale Andrea Valerio Inturri. Ma questa persona esiste davvero? Valeria Marini, insospettita, si è messa a indagare su Inturri.

“Ho messo un investigatore privato e ho scoperto che questa persona non esisteva all'anagrafe”. Così Valeria decide di chiamare direttamente il produttore Milazzo chiedendo perché non tornassero indietro i soldi della madre. “Dovrebbero rientrare entro qualche giorno”, risponde il produttore, ma Valeria non si fida e chiede informazioni sul sul referente degli investimenti. “Io ho un referente che sta in Cina e ha aperto una sua di piattaforma”, dice Milazzo. Appunto tale Andrea Inturri. “Abbiamo suggellato un accordo regolare”, sostiene il produttore. Così Valeria chiede il numero di questa persona, ma Milazzo gli dice che deve prima chiedere l’autorizzazione.

Dopo la denuncia di Gianna, Giuseppe Milazzo è stato rinviato a giudizio con l’accusa di truffa aggravata. Dei soldi di Gianna, al momento, neanche l’ombra.

Filippo Roma è andato a parlare con il produttore, che nega di avere messo in contatto la signora Gianna con il fantomatico trader Inturri, ma parlando con Valeria Marini aveva appunto detto di avere un referente in Cina di nome Andrea Inturri. 

“È tutta una montatura della signora Orrù lo sanno tutti che la signora era innamorata di me quindi ti prego dai, se vuoi sapere la verità io ti faccio avere la verità con i messaggi e le immagini”, dice Milazzo alla Iena. E non solo: “la signora Gianna aveva una storia di sesso con me, è innamorata di me”. “Siccome io non ci sono stato”, continua, “si è inventata tutto”. E quando gli parliamo dei bonifici sul suo conto, dice: “Ma quando mai, sul mio conto? È tutto inventato”. E non è finita qui. “Ti mando i messaggi della signora nuda”, dice Milazzo alla Iena. Ma quando lo sentiamo il giorno dopo, ci risponde: “Io ti ho detto che ti davo la mia versione”. “Tu neanche hai idea delle cose che mi hanno fatto”, continua, “delle firme che mi hanno falsificato e degli assegni che mi hanno falsificato, quindi lascia perdere”.

Così chiediamo alla signora Gianna dell’innamoramento che, secondo Milazzo, lei avrebbe avuto nei suoi confronti. “Non diciamo stupidaggini", risponde. "Lui ha fatto una sorta di corteggiamento di quelle cose goffe e io gli ho detto che poteva essere anche mio nipote, e lui ha replicato che l’età non conta, ma io non ho dato seguito a queste sciocchezze che lui diceva”. E quando gli diciamo della presunta storia di sesso, ribatte: “Mi viene da ridere però il fatto è privo totalmente di consistenza”. La Iena le spiega quindi che Milazzo ci ha detto che l’avrebbe potuto dimostrare mostrando delle immagini della signora nuda. “Ma questo è impazzito completamente”, risponde Gianna, “Io ho 83 anni, foto nuda non ne ho mai fatte nella mia vita. Sono curiosa e aspetto con ansia di vedere le mie foto nuda”. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading