>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Lo scherzo a Michele Cucuzza: dal cane perso ai sospetti dalle forze dell'ordine I VIDEO

Michele Cucuzza va a Milano per passare del tempo con la figlia che gli chiede il favore di badare a Pablo, il prezioso cane del suo capo. Durante la notte però il cane sparisce misteriosamente e per Cucuzza inizia una disperata corsa contro il tempo, trovandosi anche al fianco di una escort, per ritrovare Pablo e non deludere la figlia. Per sua fortuna il cane lo hanno preso Le Iene ed è tutto uno scherzo di Nicolò De Devitiis

Michele Cucuzza non vede la figlia Matilde da Natale così va a Milano per passare un po’ di tempo con lei. Dopo aver scoperto che il coprifuoco in Italia è alle 22 e non alle 21, il giornalista si ritrova a passare la notte con Pablo, il preziosissimo cane del capo della figlia. Infatti Matilde, complice de Le Iene, dice al padre che non può prendersi cura del cane e lascia la casa invitandolo a stare attento. Cucuzza va a dormire sereno ma al suo risveglio Pablo è scomparso. 

“Ma l’hai chiusa la porta?”, gli chiede la figlia al telefono. “Ma perché arriva fino alla maniglia?”, risponde Cucuzza. Dopo aver cercato il cane ovunque, in casa e perfino nella spazzatura, Cucuzza si imbatte nella vicina di casa che gli rivela di aver visto il cane girovagare per le scale durante la notte e che un suo amico ha deciso di portarlo a casa. Il giornalista si presenta a casa di questa persona per recuperare Pablo ma scopre che la gentile vicina in realtà è una escort e che il suo amico in realtà è un cliente. 

Cucuzza, ormai sconfitto, rientra a casa della figlia dove la trova in compagnia di alcune forze dell’ordine che vedendolo in compagnia di una escort iniziano a fargli il terzo grado: “Lei davanti a sua figlia si vergogna di dire che è andato a prostitute?”. “Ma come vi viene in mente?”, Cucuzza prova a difendersi ma i poliziotti decidono di procedere con l’arresto. Per sua fortuna il cane sta bene, i poliziotti sono finti e la vicina non è una vera escort: è solo tutto uno scherzo di Nicolò De Devitiis. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading