>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

“Non sono un gattino”: avvocato dimentica il filtro di Zoom

In Texas, durante un’udienza in videoconferenza sulla piattaforma Zoom, al posto del volto di un avvocato è apparsa la faccia di un simpatico gattino. A causare la buffa vicenda è stato il figlio dell’avvocato dimenticando, dopo aver usato il pc, di disinserire il filtro. Il giudice del 394mo distretto della Corte del Texas, Roy Ferguson, ha gestito il tutto con grande professionalità aiutando l’avvocato a disattivare il filtro, poi ha rilasciato su Twitter lo spezzone dell’udienza per sensibilizzare sul tema della sicurezza online. Il video ha fatto il giro del web. 

I tempi della pandemia ci hanno abituato a delle immagini esilaranti provenienti dal mondo delle lezioni online. Così come gli studenti, anche gli avvocati e i giudici per continuare a compiere il proprio dovere in sicurezza hanno dovuto attrezzarsi con soluzioni alternative, come le piattaforme di videoconferenza online. Queste nuove tecnologie, però, non sempre sono chiare a tutti, soprattutto a chi non è abituato a utilizzarle, e può capitare di ascoltare anche frasi del tipo: “Sono qui! Sono connesso ma non sono un gatto!”. 

È quanto successo in Texas quando, durante un’udienza online sulla piattaforma Zoom, al posto della faccia dell’avvocato Lawrence Hurley è apparso l’avatar di un simpatico gattino. Dopo un momento di confusione, il giudice del 394mo distretto Roy Ferguson ha preso in mano la situazione con grande professionalità facendo notare la gaffe all’avvocato e aiutandolo a riprendere le proprie sembianze. A causare la buffa situazione sarebbe stato il figlio dell’avvocato che, dopo aver utilizzato il pc del padre, ha dimenticato di disattivare il filtro

Dopo aver risolto e concluso l’udienza, il giudice Ferguson ha deciso di condividere su Twitter il video di quanto avvenuto con l’obiettivo di sensibilizzare gli altri sul tema della sicurezza online: Un consiglio importante su Zoom: se vostro figlio usa il vostro computer, prima di partecipare a un’udienza virtuale controllate le opzioni di video e assicuratevi che i filtri siano disattivati. Questo gattino ha appena fatto una richiesta formale in una causa dinanzi al 394mo distretto (attivate l’audio).” 

Il giudice ha poi aggiunto “È fondamentale però che tale video non venga usato per deridere gli avvocati, ma invece come esempio della dedizione della comunità legale nella causa della giustizia”. 

Il video è diventato virale sul web strappando un sorriso a tantissime persone e, la prossima volta che si collegheranno in videoconferenza, ricorderanno la lezione del gattino.  

“La faccia di tutti avrebbe dovuto apparire su Zoom. In effetti così è stato, tranne che per la mia. Al posto della mia faccia c'era un gatto”. Ha dichiarato l’avvocato Lawrence Hurley su Twitter. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading