>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Patrick Zaki, il Senato approva l'ordine del giorno per la cittadinanza italiana | VIDEO

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

Il Senato ha approvato l’ordine del giorno che impegna il governo ad attivarsi per concedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki, lo studente agli arresti dal 7 febbraio del 2020 in Egitto. A favore anche la senatrice a vita Liliana Segre: “Ricordo cosa sono i giorni passati dentro la cella”. Noi de Le Iene vi abbiamo raccontato la sua storia nel servizio di Gaston Zama

Il Senato ha approvato l’ordine del giorno che impegna il governo ad attivarsi per concedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki, lo studente agli arresti dal 7 febbraio del 2020 in Egitto. L'ordine del giorno presentato è stato approvato con 208 sì, nessun contrario e 33 astenuti.

Tra i sostenitori dell’ordine del giorno c’è anche la senatrice a vita Liliana Segre, che a Radio Popolare ha detto: "C'è qualcosa nella storia di Patrick Zaki che prende in modo particolare, ed è ricordare quando un innocente è in prigione. Questo l'ho provato anch'io". 

Ricordo cosa sono i giorni passati dentro la cella, quando non si sa se preferire la porta chiusa o che si apra e qualcuno entri e ti faccia o ti dica qualcosa che ti possa far soffrire ancora di più”, ha aggiunto Liliana Segre. La senatrice a vita si è detta molto contenta di questa iniziativa: “Sarò sempre presente almeno spiritualmente quando si parla di libertà".  

Noi de Le Iene ci siamo occupati della sua vicenda nei servizi di Gaston Zama, come vedete in quello in alto. Patrick Zaki è uno studente egiziano all'università di Bologna, è stato arrestato al Cairo il 7 febbraio del 2020 e portato in prigione senza alcuna ragione. 

Con l'aiuto di un suo amico, fuggito in Europa dopo le torture del regime, e di Riccardo Noury di Amnesty International, abbiamo ricostruito la sua vicenda e le condizioni dei diritti umani in Egitto. Potete rivedere il servizio di Gaston Zama qui sopra.

Ultime News

Vedi tutte
Loading