>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Reddito di cittadinanza, scadono i contratti dei navigator: 180 milioni sprecati? | VIDEO

Il nostro Gaetano Pecoraro ci parla di un paradosso legato al reddito di cittadinanza: abbiamo speso 180 milioni di euro per formare i navigator, a cui è affidato il compito di trovare lavoro ai beneficiari del sussidio. Ma tra meno di un mese il loro contratto scadrà: se li mandiamo a casa, chi troverà impiego ai beneficiari del reddito?

Rischiamo di sprecare 180 milioni di euro di denaro pubblico. Parliamo dei soldi usati per formare e pagare i navigator, le figure deputate a trovare lavoro ai percettori del reddito di cittadinanza. 

Sono 2.700 persone, tutte laureate, che nell’ultimo anno e mezzo si sono impegnate a realizzare uno degli obiettivi del reddito di cittadinanza: riportare tra la forza lavoro chi ne era escluso e per questo bisognoso di aiuto. E questo, nonostante le molte difficoltà e storture nell’applicazione della legge sul reddito di cittadinanza, come ci racconta Gaetano Pecoraro nel servizio in testa a questo articolo.

Tra decreti attuativi mancanti e scarsa comunicazione tra Inps, Regioni e Stato, alcuni navigator ci raccontano delle loro difficoltà nel portare a termine la missione. Adesso i loro contratti stanno per scadere, e noi tutti rischiamo di buttare via quei 180 milioni di euro investiti: ma se li mandiamo a casa, chi troverà impiego ai beneficiari del reddito?

Gaetano Pecoraro ha provato a chiederlo a Vito Crimi, capo del M5s che ha fortemente voluto quella misura, senza avere però risposta. Il nuovo ministro del Lavoro, Andrea Orlando del Pd, ha annunciato di voler prorogare i contratti dei navigator fino a fine dicembre. Per farlo servono ulteriori 60 milioni di euro.

Servirebbe però anche sistemare la legge e i decreti attuativi del reddito di cittadinanza: è indispensabile per aiutare le sempre più persone in difficoltà, ed evitare anche di sprecare denaro pubblico.

Ultime News

Vedi tutte
Loading