>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Rocco Casalino: “Un portavoce guadagna 6.200 euro netti”. E ora? “Sono disoccupato”

Rocco Casalino ha risposto a tutte le nostre domande, dalla politica ai soldi fino al culto del fisico! Ha appena pubblicato la sua autobiografia “Il Portavoce”, che ha fatto prima leggere a Conte perché, ci confessa, “ero terrorizzato che non gli piacesse”

“Prima di autorizzare la pubblicazione del mio libro l'ho dovuto far leggere a Conte perché ero terrorizzato che non gli piacesse”. Rocco Casalino, che ha appena pubblicato la sua autobiografia “Il Portavoce”, risponde al fuoco di fila delle nostre domande! E allora, cosa ha detto l’ex premier del suo libro? “Che sarà primo in classifica”, risponde Casalino. Quanto pensa di farci dal libro? “Sicuramente più di 100mila euro”. E un portavoce quanto guadagna? “Netti 6.200 euro, senza alcun benefit”. E adesso è tutto finito? “Sì, ho preso per tre anni quello stipendio e basta”. E ora è un disoccupato? “Esatto”. Quanto è riuscito a mettere via? “Da quando sono in politica il mio patrimonio personale è diminuito di centocinquantamila euro”, risponde Casalino.

La classifica dei tre ministri migliori dei governi Conte non ce la vuole fare: “Ti dico intanto chi secondo me era molto bravo. Gualtieri, Di Maio e Bonafede. Però pure Patuanelli è stato bravissimo, anche la Dadone”. E il peggiore? Non vuole proprio dircelo!

Ma torniamo all’ex premier: è un po’ innamorato di Conte? “Ho un'ammirazione infinita”. “È stato un Presidente del Consiglio unico”, continua Casalino. “Quando lo vedevi insieme agli altri ti rendevi conto che c'era un rispetto da parte della Merkel, di Macron, della von der Leyen. Quando entrava Conte si sentiva che entrava Conte ed era un italiano che si faceva rispettare”. E alle domande se l’ex premier sia affettuoso, simpatico e intelligente risponde sempre di sì. E dotato? “Non lo so!”. Una critica a Conte? “Mi correggeva qualsiasi cosa. Anche se facevo un comunicato stampa di due righe, lui me lo correggeva”.

Parliamo di fisico: Casalino ha il culto del corpo? “Sì”. Depilazione? “Mi sono depilato una volta per un giornale, non l’avessi mai fatto!”. Il lato b è importante? “Sì, faccio squat, ma non tantissimo”.

Torniamo alla politica: il vero vincitore di questa crisi? “Qualcuno è riuscito a far vincere il centrodestra grazie alla sua irresponsabilità”. Cioè? “L’innominato”, risponde Casalino. Passiamo agli aggettivi: uno per Salvini? “Buon comunicatore”. Zingaretti? “Una brava persona e un buon politico”. Renzi? “Immoralità politica?”. Ce lo possiamo permettere? “Non lo so, però ormai non ho niente da perdere!”.

Ultime News

Vedi tutte
Loading