>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Mamma Tonina porta il trofeo del Giro sulla tomba del figlio Marco Pantani, 22 anni dopo | VIDEO

Urbano Cairo, patròn del Giro d’Italia, mantiene la promessa che ci aveva fatto un anno fa. Consegna a mamma Tonina il Trofeo Senza Fine per Marco Pantani: la accompagniamo, con Alessandro De Giuseppe, a portargliela al cimitero. Dopo le nostre inchieste sui troppi misteri che circondano la sua esclusione del 1999 dalla corsa e la sua morte, cinque anni dopo

“Ciao Marco, guarda cosa ti abbiamo portato”. Con Alessandro De Giuseppe accompagniamo mamma Tonina a portare sulla tomba del figlio Marco il trofeo che gli era stato tolto 22 anni fa. Nel giugno del 1999 il Pirata fu accusato di aver dei livelli del sangue fuori dai limiti consentiti, alla vigilia dell’ultima tappa di un Giro d’Italia che aveva praticamente già vinto. E quello fu l’inizio della sua fine, che lo portò a morire in circostanze più che sospette in una stanza d’albergo cinque anni dopo, il 14 febbraio 2004.

Oggi quel trofeo gli viene finalmente consegnato grazie alla testardaggine di molti, anche la nostra, che con Alessandro De Giuseppe ci siamo occupati più volte dei misteri che circondano la sua esclusione al Giro del di 22 anni fa e la sua morte, come potete vedere dal servizio qui sopra. In particolare nel servizio torniamo a raccontarvi alcuni dei tanti dubbi che circondano quei controlli del 1999, sia per le modalità e sia per i sospetti che la camorra volesse “far fuori” il Pirata dalla corsa per propri tornaconti sulle scommesse clandestine.

Un anno fa eravamo andati dal patròn del Giro Urbano Cairo a chiedergli di assegnare il Trofeo Senza Fine del ’99 a Pantani perché quell’anno il più forte era lui. Cairo ha mantenuto la promessa: “È un piccolo risarcimento di quanto gli è stato tolto, secondo me ingiustamente” ha detto. Il trofeo è stato consegnato a mamma Tonina, che l’ha portato a Marco e che chiede ancora verità e giustizia per il figlio.

Ultime News

Vedi tutte
Loading