>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Usa, migranti haitiani frustati dalla polizia a cavallo al confine con il Messico | VIDEO

Hanno suscitato reazioni sdegnate negli Stati Uniti e nel mondo i video dei migranti haitiani minacciati e colpiti dalla polizia a cavallo al confine con il Messico. “Immagini orribili”, le ha definite la portavoce della Casa Bianca che sta però conducendo una grande campagna di deportazione dei migranti illegali. Noi de Le Iene eravamo andati al confine tra Usa e Messico

“Biden è come Trump, ma senza tweet”. Le parole del ministro degli esteri francese Jean-Yves Le Drian, irritato dall’accordo tra Stati Uniti e Australia che ha fatto perdere a Parigi una commessa miliardaria per la produzione di sottomarini, negli ultimi giorni stanno echeggiando con forza anche dall’altra parte dell’oceano Atlantico. 

Le immagini dei migranti haitiani, minacciati e colpiti dalla polizia a cavallo statunitense che cercava di impedir loro di attraversare il confine tra Messico e Usa, hanno fatto il giro del mondo. Nel video pubblicato su Twitter da Reuters si vedono gli agenti a cavallo brandire le briglie e con quelle minacciare e colpire i migranti intenti ad attraversare il Rio Grande, vicino a Del Rio, in Texas.

“Immagini orribili”, le ha definitive la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. E anche l’ala sinistra del partito Democratico, così come le associazioni umanitarie, si sono scagliate contro le violenze ai danni dei migranti. Il presidente Joe Biden ha annunciato un’inchiesta, intanto però l’Homeland Security sta conducendo una delle più grandi operazioni di deportazione della storia degli Stati Uniti.

Nei giorni scorsi oltre 14mila migranti - in maggior parte haitiani - hanno attraversato il Rio Grande cercando rifugio negli Stati Uniti. Il governo ha però deciso di deportarli ad Haiti, e circa 3mila sarebbero già stati deportati. Otre 10mila rimangono accampati al confine, e l’Homeland Security ha fatto sapere che saranno rispediti indietro.

Una prova durissima per la presidenza di Joe Biden, già scossa dal fallimento del ritiro dall’Afganistan e ora accerchiata dalle critiche per la gestione dell’ennesima crisi migratoria al confine con il Messico. Non solo parte dei democratici lo accusa di non essersi discostato troppo dalle politiche del suo predecessore Trump, ma anche i repubblicani lo criticano aspramente per aver cancellato i finanziamenti per la costruzione del muro tra Stati Uniti e Messico.

Noi de Le Iene vi abbiamo parlato di quel muro proprio con il reportage di Cizco, regia di Gaston Zama. Vi abbiamo raccontato come quel muro sia solo la parte finale di un drammatico viaggio dei migranti che negli anni ha provocato migliaia di morti, soprattutto donne e bambini. Potete rivederlo nel video in testa a questo articolo.

Ultime News

Vedi tutte
Loading