>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
Play
Luigi Pelazza ci racconta come sulle nostre autostrade vengano spesso montate barriere spartitraffico inadatte e pericolose, solo per risparmiare. La conseguenza? Incidenti mortali sempre più frequenti

Barriere spartitraffico che si sbriciolano al primo impatto, provocando invasioni di carreggiata spesso mortali. Come l’incidente avvenuto qualche tempo fa lungo l’A4 Torino-Trieste all’altezza di San Donà di Piave, dove sono morte carbonizzate 7 persone a seguito del salto di carreggiata di un tir.

Luigi Pelazza ci fa fare un viaggio all’interno di quello che sembra essere un “segreto di Pulcinella”: molti dei new jersey, le barriere spartitraffico posizionate lungo le nostre strade, sono assolutamente inadeguate. Soluzioni sicure ci sarebbero, ma quelle aziende che le producono non vengono neanche ammesse alle gare d’appalto per la fornitura, gare spesso vinte dallo stesso consorzio, Abesca.

Noi da Abesca siamo andati a chiedere spiegazioni, e loro candidamente hanno ammesso che Stati esteri come l’Austria, a cui avevano provato a fornire i propri new jersey, li ritengono “inaffidabili”. “Chi decide è il progettista”, spiegano ad Abesca provando a fare lo scaricabarile, e quando andiamo da Anas (che ha la competenza di decidere cosa installare), prima rifiutano l’intervista e poi ci scrivono una mail in cui ribadiscono che le loro barriere sono assolutamente a norma.

Non sembra pensarla così lo stesso Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, al quale mostriamo carte alla mano esempi concreti di strade che hanno installato guard rail del tutto insicuri: “Questa vostra segnalazione diventa un atto ministeriale, che farà uscire gli ingeneri per andare a fare un bel sopralluogo. Non faremo sconti a nessuno”.   

 

Ringraziamo Abesca che ci ha scritto per specificare l’assenza di proprie dirette responsabilità nella dinamica di taluni incidenti stradali, ma precisiamo che il servizio non ha mai inteso attribuire alla stessa, o alle sue associate, responsabilità di sorta sia in relazione ai riportati eventi sia in relazione a qualunque altra vicenda, quanto invece ha voluto sensibilizzare l’autorità pubblica sulla necessità che i new jersey, certificati e realizzati a regola d’arte, la cui decisiva efficacia ai fini della sicurezza stradale è stata pure illustrata nella trasmissione, siano installati correttamente all’interno delle strade e che queste ultime siano a loro volta progettate per consentire la controllata oscillazione dei new jersey in caso di urti.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2019
2019
  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Mar
Mar
mar 19
mar 19

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.