>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Sarà perché sono rom, o perché il campo nomadi dove vivono è a 15 chilometri dalla città. Per loro comunque la scuola non è ancora iniziata

Per 70 bambini della provincia di Foggia la scuola non è ancora iniziata. Nonostante per tutti la prima campanella sia suonata già da due mesi. Forse perché loro sono rom e vivono in un campo nomadi a 15 chilometri dalla
città
.

Tutta colpa dell’appalto del Comune che parte sempre in ritardo. E così in ritardo arriva anche il pullmino, ma di mesi. Le settimane passano e pure le lezioni. In più scuola per questi bambini rom significa anche integrazione e socializzazione coi loro coetanei.

Ma c’è anche un’altra strada: quella di svegliarsi molto presto e incamminarsi per due chilometri tra le campagne. Così arrivano a un autobus di linea che per loro è quasi un miraggio, ma che li porta a scuola con un’ora di ritardo.

Per una mattina con loro c’è la nostra Nina Palmieri che ci racconta la disavventura di questi piccoli eroi quotidiani. Una volta consegnati alle loro scuole, è stata la volta di fare tappa in Comune dal sindaco.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Nov
Nov
mar 06
mar 06

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.