>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
Play
Abbiamo fatto due chiacchiere con Katia Tarasconi, consigliere regionale dell'Emilia-Romagna per il Pd, che con il suo intervento all'Assmeblea Nazionale ha fatto il giro del web

Ieri, 17 novembre, all’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, è intervenuta Katia Tarasconi, consigliere regionale dell’Emilia-Romagna per il Pd, con un intervento da "rottamatrice".

“Io dico: ritiratevi tutti, ripartiamo da zero. Noi dovremmo dimostrare di essere una squadra e non un agglomerato di singoli presuntuosi, arroganti e spesso autoreferenziali. Noi siamo il partito che dovrebbe stare in mezzo alla gente e perfino qui c’è un cordone che divide un pezzo di assemblea, quelli importanti, dall’altro pezzo di assemblea, che sta dietro”. 

Katia conclude il suo intervento citando Al Pacino nel film “Ogni maledetta domenica”, quando, nei panni dell’allenatore, fa un discorso ai suoi giocatori per spronarli a vincere: “O noi risorgiamo adesso come collettivo o saremo annientati individualmente”. Parole forti, che hanno fatto il giro del web e che abbiamo voluto approfondire parlando direttamente con lei. 

“Non sono la nuova rottamatrice, non ho fatto quell’intervento per rottamare nessuno”, ci ha detto Katia. “Io stavo spronando i vertici ad ascoltare, perché siamo in tanti che abbiamo delle idee”. 

Una cosa di sinistra? “La sanità pubblica”. E Al Pacino è di sinistra? “Che ne so, dovremmo chiederlo a lui”, dice ridendo. 

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Nov
Nov
dom 18
dom 18

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.