>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
Play
Il regista Luca Barbareschi accusa Le Iene di aver ferito la figlia durante l'aggressione a Filippo Roma nel 2013. Quando ai tempi, da onorevole, era tra i più assenteisti in aula. La Iena gli dimostra che quel ferimento non è mai avvenuto, ma lui non vuole sapere di parlare con noi

Luca Barbareschi contro Le Iene. L’attore, produttore ed ex deputato, ci accusa di aver ferito la figlia durante l’aggressione al nostro Filippo Roma. I fatti risalgono al 2013, quando la Iena lo aveva raggiunto sull’isola di Filicudi in Sicilia per fargli alcune domande sul suo assenteismo in aula (con picchi del 100%) a causa del lavoro nel cinema. E non l’aveva presa bene, dopo gli insulti, l’allora onorevole si era sfogato contro di noi alzando le mani.

Qualche giorno fa ha commentato quell’episodio dicendo che non avevamo mandato in onda le immagini del ferimento della bambina. “Sfido qualsiasi italiano, quando ti fanno cadere la bambina di 3 anni a non reagire. Ho visto mia figlia con un rivolo di sangue”, ha detto Barbareschi. Ma è tutto falso.

Filippo Roma ricostruisce quell’aggressione mostrando nel dettaglio come lui si sia scagliato contro di noi, senza coinvolgere la bambina. Così la Iena qualche giorno fa lo raggiunge a una conferenza stampa. Lui però non vuole parlare con noi e ci dà dei “fascisti e stercorari”.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2019
2019
  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Apr
Apr
mar 02
mar 02

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.