>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
Play
Solo due immobili dei 100 confiscati al clan Canfarotta è stato assegnato ad associazioni antimafia. I restanti sono pericolanti e abitati da prostitute nel pieno centro di Genova. Silvio Schembri è andato a indagare

Perché Salvatore Canfarotta sbraita nel pieno centro di Genova contro Le Iene? “Io, mio padre e mia madre siamo stati accusati di essere associazione a delinquere. Ma dov’è questa associazione?”, grida.

Silvio Schembri è appena andato a chiedergli come mai solo due appartamenti sui 100 confiscati alla sua famiglia sono stati assegnati ad associazioni antimafia. Una parte di questi immobili sono pericolanti e un’altra occupata da prostitute (proprio sullo sfruttamento delle loro attività si era arricchito il clan). Così la Iena ha chiesto spiegazioni anche all’agenzia che gestisce i beni confiscati. “C’è una situazione abbastanza precaria”, riconosce il direttore Bruno Frattasi.

Già, e dove è finito il milione di euro stanziato dal governo Renzi per la gestione di questi beni?

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2019
2019
  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Mar
Mar
dom 31
dom 31

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.