>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Pugni e urla e strattoni ai pazienti affetti da patologie psichiatriche: l'inchiesta di Nina Palmieri in una struttura socioterapeutica definita "lager" dagli stessi inquirenti

Nina Palmieri ci racconta la terribile storia di una comunità per pazienti con disturbi psichiatrici vicino ad Assisi: operatori e assistenti sanitari, ora rinviati a giudizio, avrebbero maltrattato e usato violenza su di loro, persone fragili e bisognose di cure e attenzioni.

Abbiamo incontrato Alessandro, il fratello di Francesca, una delle ospiti della comunità che sarebbe stata vittima dei maltrattamenti.

I ragazzi erano terrorizzati. Uno degli operatori veniva chiamato Bulldog”, racconta l’operatrice che ha denunciato i maltrattamenti che sarebbero avvenuti nella comunità. La nostra Iena è andata a parlare con chi ha fondato quella comunità, Fulvio Fraternale, per chiedere come sia potuto non intervenire per fermare le violenze.

Ora, Alessandro e altri parenti delle vittime intendono costituirsi parte civile al processo.

Altri servizi di questa puntata

i video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Ott
Ott
dom 07
dom 07

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.