>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Una macchina salta la corsia e uccide Renzo, in scooter. La guida il figlio di un Vigile urbano. Proprio i rilievi dei Vigili trascurano troppi elementi: con Nina Palmieri siamo andati a Siracusa a cercare giustizia

21 aprile 2016: Renzo, 15 anni, sta tornando da scuola in motorino. Un'auto fa un sorpasso in curva a forte velocità, entra nella sua corsia e lo travolge. Il ragazzo muore il giorno dopo.

A guidare l’auto è Santo Salerno 23 anni, figlio di Sebastiano, Vigile urbano, che compare poco dopo, in borghese, sulla scena dell’incidente. Proprio i rilievi dei Vigili sull’incidente sono molto lacunosi. L’auto è senza assicurazione, a Santo non viene fatto alcun test e non viene ritirata nemmeno la patente.

La nostra Nina Palmieri ha incontrato i genitori di Renzo che chiedono giustizia per un figlio “ucciso tre volte, da un’auto, dai Vigili urbani e dalle bugie”. Ha cercato di parlare anche con il padre di Santo e con il Vigile che fece quei rilievi: niente da fare non parlano, scappano via e inizia uno strano inseguimento.

Santo è stato appena rinviato a giudizio per omicidio stradale, il processo comincerà solo nel settembre 2019.

Altri servizi di questa puntata

i video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Ott
Ott
mer 10
mer 10

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.