>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Bramini denuncia la banca per usura, poi va alla Camera per la sua legge

L’imprenditore, a cui è stata tolta anche la casa, denuncia per usura la sua banca. Intanto riceve l’incarico ufficiale di consulente di Di Maio alla Camera. Noi de Le Iene abbiamo parlato per primi del suo caso

Sergio Bramini fa il suo ingresso alla Camera dei Deputati come consulente del governo di Giuseppe Conte. E, alla vigilia di questo nuovo capitolo, l’imprenditore di Monza, fallito nonostante vantasse 4 milioni di crediti mai pagati dallo Stato, ha denunciato la sua banca.

Bramini ha infatti presentato in Procura una nuova querela. L’accusa che muove nei confronti del Monte dei Paschi di Siena è quella di usura. Secondo l’imprenditore avrebbe infatti applicato tassi usurari sul mutuo acceso a suo tempo per rifinanziare la propria azienda. Anche per questo, Sergio avrebbe dovuto chiuderla fino a rimetterci anche la casa, da cui è stato sgomberato il 18 maggio.

Già in passato, Bramini aveva querelato la sua banca, ma tutto era caduto nel vuoto. Oggi rispetto al passato, Sergio punta sui calcoli presentati dai suoi consulenti che avrebbero certificato che il tasso applicato nei suoi confronti avrebbero superato limiti tali da rasentare l’usura. In questa nuova battaglia, al fianco di Bramini c’è l’associazione Favor Debitoris con gli avvocati Biagio Riccio e Monica Pagano che lo hanno accompagnato in Procura a Monza per depositare la querela contro le banche.

Sfoglia la gallery che racconta in foto la storia di Sergio Bramini.

Il caso di Sergio Bramini in foto

 
1 di 50

 

Oggi, 18 giugno, Bramini ha ricevuto poi a tutti gli effetti il suo nuovo incarico di consulente, come gli aveva promesso da vicepremier e ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio a poche ore dallo sloggio dalla sua casa di via Sant’Albino a Monza. Sergio lavorerà per una legge a tutela degli imprenditori che prenderà il suo stesso nome. Il primo passo verso la Legge Bramini è il convegno “Emergenza aste giudiziarie, proposte di modifica legislative” alla Camera dei Deputati.

Potrò aiutare anche gli altri”, sostiene Sergio Bramini. “Voglio far applicare le leggi, che troppo spesso rimangono lettera morta. L'obiettivo ora è quello di arrivare a una ‘legge Bramini’ per aiutare chi si trova nella mia stessa situazione, o peggio”. 

Noi de Le Iene abbiamo parlato per primi del suo caso con Alessandro De Giuseppe e, ovviamente, continuiamo e continueremo a seguirlo.

Per sapere tutto sulla sua vicenda qui in basso trovate i servizi e gli articoli che abbiamo dedicato al caso. 

Bramini, i nostri articoli e i servizi sul caso

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.