>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Catania, dopo 4 anni di burocrazia aperto il chiosco di Ketty e Rosario | VIDEO

Dopo il servizio di Silvio Schembri, il chiosco di Ketty e Rosario a Catania, osteggiato da tanti ostacoli burocratici e infiniti controlli, è finalmente aperto

Finalmente il chiosco di Ketty e Rosario apre! Dopo 4 anni di controlli e burocrazie, dopo il servizio del nostro Silvio Schembri, la coppia di Catania ha potuto inaugurare l'attività.

In questo baracchino hanno investito tutti i loro risparmi. Dopo aver completato i lavori, è iniziato l’incubo burocratico. Un esposto anonimo ha bloccato l’apertura. Nell’atto è stato denunciato che il chiosco fosse sulla riva di un canale impedendo così l’avvio dell’attività per un regio decreto del 1904. Peccato che lì attorno ci fossero altri chioschi, abitazioni, una caserma e perfino un aereo monumentato al centro di una rotonda.

Inizia così l’incubo di Ketty e Rosario che ricevono continue visite da parte della segreteria generale del comune di Catania, del capo del gabinetto, dello sviluppo attività produttive, dell’agenzia del demanio, della direzione regionale Sicilia, dell’ufficio del genio civile, dell’arta, dell’asp igiene pubblica, della direzione urbanistica, del corpo di polizia municipale, dalla direzione protezione civile e pubblica incolumità. Insomma, un vero e proprio incubo fatto di scartoffie, documenti e sopralluoghi.

Finalmente dopo 4 anni la situazione si è sbloccata con il servizio del nostro Silvio Schembri. “Grazie Iene, il grande giorno è arrivato. Il chiosco ‘La spina’ è aperto”, ci dicono Ketty e Rosario nel video che potete vedere qui sopra. “Grazie per averci aiutato a far emergere la verità, vi aspettiamo nel nostro chiosco”.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.