>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di MONTELEONE |

Fico querela le Iene: le nostre sei domande al Presidente della Camera

Un tempo Grillo scriveva: "La querela è un'arma da ricchi. Usata per intimidire. Per tappare la bocca. Di solito si querela la verità, mai la menzogna". Fico ci ha querelato per il nostro servizio sulla colf in nero. Intimidazione? Vuole tapparci la bocca? Noi gli rivolgiamo lo stesso le nostre sei domande

Roberto Fico ci ha querelato.

Presidente Fico, ora che anche lei è un politico di primo piano e ricopre la terza carica dello Stato, anche lei usa la querela della verità, come denunciato da Beppe Grillo, invece che rispondere alle domande?

1. Presidente Fico è vero ciò che racconta Imma, la ragazza che dichiara di aver preso 500 euro al mese per sei anni, lavorando 5 giorni alla settimana nella casa dove vive Lei con la sua compagna quando è a Napoli? È vero sì o no?

2. Presidente Fico, ci conferma come già fatto nell’intervista, che Imma in questi anni non ha mai avuto un contratto, i contributi versati e una paga al di sotto del minimo sindacale?

3. Presidente, Lei lo sapeva che fosse senza contratto? In tutti questi anni non ha mai pensato fosse giusto metterla in regola?

4. Presidente Fico, è vero che oggi la colf Imma, dopo il nostro servizio, non lavora più da voi? Perché? Se è vero, come ha dichiarato, che vi lega un rapporto di amicizia e non lavorativo, che è successo?

5. Presidente Fico, è vero o no che Roman, ragazzo ucraino che lei ha incontrato alla fermata dell’autobus, veniva a lavorare tre giorni alla settimana nella casa in cui vive quando sta a Napoli con la sua compagna? E che lavorava da voi fino a quando lei è diventato Presidente della Camera? Quanti soldi gli davate al mese? Quante ore lavorava a casa vostra? Se Imma come ha dichiarato è un’amica della sua compagna, Roman invece è lei che l’ha portato in casa, giusto? Si può chiamare beneficenza il lavoro nero in cambio di soldi?

6. Perché ad un certo punto Roman ha smesso di lavorare per voi o di frequentare la vostra casa? È vero che avevate paura che scoppiasse uno scandalo essendo lui in nero e sprovvisto di permesso di soggiorno? Se non è questo il motivo, perché subito dopo l’elezione a Presidente della Camera ha smesso di frequentare la casa dove vive con la sua compagna?

#FicononrispondeequerelaLeIene

Guarda qui in basso gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato alla vicenda.

I nostri servizi e articoli sul "caso Fico"

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.