>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News | di Matteo Gamba |

“Di Maio, aiuti mia madre Maria Teresa Arcuri, mobbizzata dall'Inps” | VIDEO

La figlia di Maria Teresa Arcuri, funzionaria dell’Inps, ci racconta di mille traversie passate dalla madre da otto anni a questa parte solo per aver chiesto se il suo capo ha i titoli per esserlo. Del caso ci siamo occupati più volte: ora sua figlia, che è anche il suo avvocato, si rivolge in video direttamente al ministro e vicepremier

Sua madre, ci racconta la figlia avvocato, vivrebbe da 8 anni un’odissea interminabile sul lavoro per aver chiesto se il suo capo, la dirigente Alessandra Infante, ha davvero superato il concorso pubblico necessario per ricoprire quell’incarico.

Del caso ci siamo occupati più volte, l’ultima con il servizio di Roberta Rei del 30 ottobre “Inps, chiede del concorso del suo capo e alla fine a pagare è lei”. Maria Teresa Arcuri sarebbe stata sanzionata infatti proprio per aver parlato con Le Iene della sua storia.

Per questo, per non farle rischiare nuove sanzioni, a rivolgersi a noi oggi è Susanna Simbari, sua figlia e anche suo avvocato. Nell’appello video qui sopra, in cui riassume quella che è la posizione sua e della madre, chiede aiuto al ministro del Lavoro, Luigi Di Maio.

A Di Maio si era rivolta anche la nostra Roberta Rei alla fine dell’ultimo servizio. “Credo molto in chi denuncia nella pubblica amministrazione”, ci ha detto il ministro e vicepremier, che ha già chiesto chiarimenti all’Inps su questa storia. “Spero di poterla reincontrare presto e dare buone notizie”, ha promesso alla Iena.

“A oggi da quando il caso le è stato sottoposto non è cambiato nulla: confidiamo molto in lei”, dice la figlia di Maria Teresa Arcuri.

Guarda qui sotto il servizio di Roberta Rei sul caso.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.