>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Mafia a Ostia, la testata di Spada diventa uno spot estivo del Municipio

Bufera sul duetto radiofonico pubblicitario del decimo municipio di Roma che scherza su “un’estate senza testate". Il riferimento è all’aggressione a un giornalista Rai, per cui Roberto Spada è stato appena condannato a sei anni con l'aggravante del "metodo mafioso"

La tentata ironia va oltre il dubbio gusto e ha scatenato una bufera: per pubblicizzare le iniziative estive a Ostia, il decimo municipio di Roma, usa lo slogan: “Un’estate senza testate” (clicca qui per ascoltare l'audio messo per primo su YouTube dal quotidiano web di informazione sul litorale laziale Il Faro online). Lo spot è stato trasmesso anche nella metropolitana di Roma. 

Il riferimento è all’aggressione di Roberto Spada del 7 novembre 2017, al giornalista del programma Nemo della Rai, Daniele Piervincenzi, e al suo operatore, Edoardo Anselmi. Spada, esponente dell’omonimo clan, aveva dato appunto  una testata in faccia al giornalista, rompendogli il naso (foto sopra), e aveva picchiato poi lui e il cameramen con un manganello. Per questo, il 18 giugno scorso è stato condannato a 6 anni di carcere con l’aggravante del “metodo mafioso”. La condanna è arrivata pochi giorni dopo l’inizio del maxiprocesso contro il clan Spada, il 6 giugno, in cui è emerso il clima di paura in cui si vive a Ostia: nessuna delle vittime infatti si è costituita parte civile.

La città non riesce insomma ad avere pace nella lotta contro il clan Spada. E il clamoroso “scivolone” dello spot estivo non aiuta certo. La nuova bufera arriva poche ore dopo l’annuncio che sarà Claudia Gerini a interpretare Federica Angeli, la giornalista che vive da 5 anni sotto scorta per aver denunciato proprio la mafia degli Spada a Ostia, nel film tratto dal suo libro “A Mano disarmata” che si inizierà a girare a ottobre. Il 19 febbraio scorso abbiamo intervistato in video Federica Angeli su questo sito, nel giorno in cui ha dovuto affrontare in aula, per testimoniare proprio contro Armando Spada, che l'ha tenuta sequestrata per alcune ore.

Anche noi de Le Iene del resto siamo da sempre in prima linea nella battaglia contro la mafia a Ostia e ne seguiamo gli sviluppi. Nel 2016 in particolare, durante il servizio di Luigi Pelazza "A Roma c'è una guerra di mafia?", la nostra Iena ha avuto un duro colloquio proprio con Roberto Spada, che usava già toni ai limiti dell'aggressione.

Dopo l'audio, ecco anche il testo del duetto radiofonico in cui cui si ironizza sulla “testata” di Roberto Spada. “’Ostia d’aMare 2018. Quest’anno l’estate romana si svolge anche al mare di Roma. Mostre di pittura, musica, artisti di strada, spettacoli per bambini, rassegne, sport e fitness e tanto altro ancora'. ‘Sì, ma sbrígate, c’abbiamo trenta secondi, e parla meglio’. ‘Ma che vòi, mò te la do ’na capocciata, aò’. ‘A capocciata a Ostia…’. ‘ Maggiori informazioni sul sito del decimo municipio: Ostia, un’estate senza testate. Meglio che je lo spiego, se no magari capiscono male…’”.

Ed ecco qui sotto il post su Instagram in cui Federica Angeli, con una foto assieme all’attrice, annuncia che sarà Claudia Gerini a interpretarla, scrivendo: "Visto che ormai è ufficiale, vi comunico che l'attrice che interpreterà me nel film A mano disarmata (tratto dal mio libro) sarà lei: Claudia Gerini. Stiamo lavorando da mesi insieme, è venuta a casa mia, nei posti che frequento, vuole entrare nella parte, nella mia vita. È una donna davvero straordinaria oltre che una bellissima e bravissima attrice".


Il contrasto è stridente. Lo è ancora di più rivedendo qui sotto Roberto Spada intervistato da Luigi Pelazza e la nostra intervista alla giornalista di Repubblica.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.