>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Abusi sessuali sulla figlia di 2 anni: si riprende e vende il video ai pedofili

Un padre di Treviso è accusato di abusi sessuali sulla figlia piccolissima. Ha filmato tutto vendendo i video in Australia. Con Giovanna Nina Palmieri abbiamo conosciuto e denunciato un pedofilo e le sue agghiaccianti perversioni

Il primo abuso sessuale all’età di 2 anni e mezzo. Tutto filmato da video pedo pornografici venduti dall’altra parte del mondo (da Treviso sono arrivati in Australia). Regista di questo orrore, lo stesso padre della bambina che oggi ha 6 anni.

Lui ora è accusato di violenza sessuale pluriaggravata dal fatto di essere stata commessa nei confronti della propria figlia e nei confronti di una minore di dieci anni e di produzione e diffusione di materiale pedopornografico.

Da tempo noi de Le Iene portiamo avanti la nostra battaglia: i bambini non si toccano. Nel video che vi riproponiamo sotto, Nina Palmieri ha documento la scoperta sconvolgente di un pedofilo che sul suo telefono aveva oltre 1.200 foto e video pedopornografici. Al termine dell’incontro lo ha denunciato: è stato arrestato e condannato a 6 anni di carcere.

A portarci sulle sue tracce è un gigolò. Il pedofilo dice di aver avuto rapporti sessuali anche con la figliastra (“Ha meno di 14 anni”). Racconta di scene allucinanti che avverrebbero in certe palestre, nelle docce, con le bambine portate lì dai papà.

La possiamo anche legare, si può fare di tutto. Usate anche la forza: se si lamenta, tu continua, a me eccita tantissimo”, dice il pedofilo all’escort a cui ha proposto un rapporto sessuale con la bambina. Molti particolari ci fanno pensare però alla storia inventata da un mitomane: le foto della bambina sembrano prese da Internet come i video mostrati nell’incontro, in cui lui non compare mai. Che sia un mitomane con fantasie pedopornografiche o un pericolosissimo predatore, una cosa è sicura: è un uomo malato che va fermato e denunciato.

Nina lo incontra. “Non c’è niente di vero”, ci dice subito. Scopriamo che non ha una moglie e fortunatamente neppure una figliastra. “Ho subito abusi per 10 anni”, sostiene per giustificarsi. Sostiene di non aver mai molestato nessun minore. Le sue sarebbero solo fantasie, terrificanti. Ci sono comunque quelle centinaia di video e immagini che lui ha raccolto: è un reato, grave.

Ci racconta la sua perversione: lo eccita mentalmente “immaginare che sono io la bambina abusata”, come ripete che gli è accaduto da piccolo. Dopo la nostra denuncia è stato condannato.

I bambini non si toccano. Di fronte a orrori che lasciano senza parole, noi contribuiremo sempre alla battaglia contro la pedofilia.

Guarda qui sotto il servizio completo di Nina Palmieri.

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.