>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Emma Marrone si schiera con la Capitana Carola: travolta da insulti hater | VIDEO

Emma Marrone è finita nel mirino degli hater sui social per aver preso le difese della Capitana della Sea Watch, Carola Rackete. Pochi mesi fa, sempre per essersi schierata dalla parte dei migranti, la cantante è stata insultata da un esponente della Lega. Alice Martinelli era stata da lui per capire se volesse scusarsi, ma ogni tentativo è stato vano

Emma Marrone nel mirino degli hater su Facebook e Instagram per aver espresso solidarietà nei confronti della Capitana della Sea Watch. Nello scorso finesettimana, Carola Rackete è stata arrestata nel porto di Lampedusa tra le urla e i cori razzisti da parte di alcuni attivisti della Lega, che le auguravano perfino di essere stuprata. Non è la prima volta che la vincitrice di Amici si schiera dalla parte dei migranti ricevendo per questo offese sui social. A febbraio è stata insultata da Massimiliano Galli, consigliere comunale in Umbria. L’esponente del Carroccio è stato raggiunto dalla nostra Alice Martinelli, ma proprio non ne ha voluto sentire di scusarsi con la cantante, come potete vedere nel servizio qui sopra.

"Stupidella", "povera stronza", "cogliona": sono alcuni degli insulti che Emma Marrone ha ricevuto oggi solo per essersi schierata dalla parte della Capitana Carola Rackete.

“Solo una parola, vergogna. Il fallimento totale dell’umanità”, scrive sul suo profilo Instagram ripubblicando il video dei leghisti che insultato la capitana. “L’ignoranza che prende il sopravvento sui valori e sul rispetto di ogni essere umano. Stiamo sprofondando in un buco nero. Che amarezza”.

Aprire i porti? Apri le gambe e fatti pagare”. E’ stato il commento che Massimiliano Galli, consigliere comunale della Lega, aveva scritto a Emma Marrone a febbraio. Il commento è apparso su Facebook sotto il link di una notizia sulla frase che la cantante ha urlato durante un concerto: “Aprite i porti!”, in riferimento alle politiche sui migranti.

Alice Martinelli ha incontrato il consigliere per offrirgli la possibilità di scusarsi. “Non ho bisogno di notorietà”, ci aveva risposto. “Io non voglio chiedere scusa perché la mia intenzione non era quella di offendere. Voi interpretate come cazzo vi pare, quello che ho scritto non è quello che voi pensate”.

Immediata la replica della cantante che chiudendo un concerto ha detto: “Non fa niente perché io non diventerò mai come loro. Restate umani”. Emma è finita nella rete de Le Iene per uno scherzo del nostro Niccolò Torielli

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.