>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Giornata mondiale contro lo spreco alimentare: ecco cosa dobbiamo fare

Il 5 febbraio si celebra la Giornata mondiale contro lo spreco alimentare che in Italia ammonta a 2,2 milioni di tonnellate di cibo ogni anno. Con la Iena Cizco siamo andati fino in Portogallo per raccontarvi un bellissimo esempio di lotta contro lo spreco di cibo. Ma anche i ragazzi di Milano stanno facendo la loro parte!

Il 5 febbraio si celebra la Giornata mondiale contro lo spreco alimentare, istituita nel 2014. In Italia lo spreco alimentare a livello nazionale è di 2,2 milioni di tonnellate di cibo all’anno. Cibo che viene buttato e che potrebbe invece sfamare chi ne ha più bisogno. A livello mondiale la tendenza è ancora più impressionante: ogni anno buttiamo via 1,3 miliardi di tonnellate di cibo. Basterebbe un quarto di questo cibo per sfamare gli oltre 815 milioni di persone che soffrono la fame.

Con la Iena Cizco vi abbiamo raccontato una bellissima realtà che in Portogallo combatte lo spreco alimentare. Si chiama Refood e ridistribuisce il cibo avanzato ai ristoranti, come ci ha spiegato il fondatore di questa organizzazione nel servizio che vedete qui sopra.

Ma anche nel nostro Paese c’è chi si dà da fare per combattere lo spreco alimentare. Proprio dopo la messa in onda del servizio di Cizco, infatti, ci hanno scritto alcuni giovani ragazzi che, armati di carrello e buona volontà, fanno ogni mattina il giro dei mercati di Milano per raccogliere frutta e verdura avanzata. È nata così Recup, un’associazione fondata nel 2016 con l’obiettivo di “ridare dignità alle persone che hanno bisogno di cibo”.

“Riuniamo tutto quello che raccogliamo in un punto del mercato, in modo che le persone che hanno bisogno, invece di andare ad aprire i sacchi della spazzatura, abbiano un punto di riferimento”, ci ha raccontato Rebecca, ideatrice del progetto. “Si pensa che nelle realtà piccole come questa non ci sia spreco, ma non è così. L’anno scorso, da luglio 2016 a novembre 2017, abbiamo recuperato quasi 19 tonnellate di cibo in sei mercati. Quest’anno siamo su dodici!”.

Guarda qui sotto una mattinata passata al mercato con i ragazzi di Recup.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.